logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Campania: Avviso pubblico per azioni di politica attiva "Garanzia IN – II Fase"

Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 4 000 000

Descrizione

Avviso pubblico per azioni di politica attiva: “Garanzia IN – II Fase” Orientamento e accompagnamento all’autoimprenditorialità - Fondo regionale per l’occupazione dei disabili (Bando approvato con DD n. n. 42 del 04.12.2023).

Aggiornamento: Avviso di rettifica - Decreto Dirigenziale n. 42 del 04.12.2023, BUR n. 87 del 07.12.2023

 

Obiettivo

La positiva esperienza derivante dall’Avviso, riguardante l’autoimprenditorialità rivolta ai soggetti iscritti alle liste di cui alla L.68/99 residenti nel territorio della Regione Campania, nel quadro delle misure regionali di politica attiva del lavoro, ha fatto sì che la Regione Campania intenda replicare con una seconda edizione l’Avviso ponendo attenzione all’essere umano al centro in un’ottica di cambiamento verso un’economia più etica e civile basata sulla sostenibilità economica, sociale ed ambientale in linea con le politiche attive nazionali ed europee. 

Nello specifico la Regione intende favorire e stimolare la progettazione e la realizzazione di attività imprenditoriali sia individuali che cooperative per migliorare l’accesso all’occupazione dei soggetti iscritti alle liste di cui alla L. 68/99 mediante l’erogazione di servizi reali e finanziari. 

Quindi obiettivo della azione è la collocazione di soggetti iscritti alle liste di cui alla L.68/99 attraverso percorsi di autoimprenditorialità nel quadro degli interventi di politica attiva del lavoro mediante l’utilizzo delle risorse appostate sul Fondo Regionale per l’occupazione dei disabili di cui alla medesima legge.

L’azione, concordata dall'Assessorato al Lavoro della Regione Campania con le parti sociali nell'ambito degli incontri effettuati per la gestione e destinazione delle risorse disponibili, è stata individuata nell’incontro programmatico con le associazioni del 24/03/2023, e punta a sostenere la propensione di coloro che manifestano la volontà di intraprendere un’attività d'impresa. 

Beneficiari

Sono tutti ed esclusivamente i soggetti iscritti alle liste di cui alla L.68/99 residenti nel territorio della Regione Campania che, alla data di presentazione dell’istanza di partecipazione all’Avviso risultino in stato di disoccupazione ai sensi della normativa vigente e della Circolare ANPAL 1/2019 e non titolari di Partita Iva anche se non movimentata. E’, tuttavia, condizione necessaria per l’accesso al finanziamento, che il proponente, qualora avesse in essere un contratto di lavoro che consenta il mantenimento dello status di disoccupato ai sensi della citata circ. ANPAL, non abbia nessun rapporto di lavoro in essere al momento della firma dell’atto di impegno.

Interventi ammissibili

Forma giuridico-organizzativa

La realizzazione dell’iniziativa deve avvenire esclusivamente nella forma di ditte individuali e società; per società si intendono le s.r.l., anche a socio unico, le s.r.l.s., le società in accomandita semplice, le società in nome collettivo, le società cooperative che dovranno essere costituite entro 30 gg. dall’ammissione al contributo con le seguenti caratteristiche:

  • le società in accomandita semplice dovranno essere costituite con la maggioranza dei soci accomandatari, per teste e quote, aventi i requisiti riportati nell’Avviso;
  • le società in nome collettivo dovranno essere costituite con la maggioranza dei soci per teste e quote aventi i requisiti riportati nell’Avviso;
  • le società cooperative costituite con la maggioranza dei soci per teste e per quote aventi i requisiti del presente avviso. La forma societaria è ammessa nei termini sopra descritti fermo restando che il finanziamento previsto dal presente avviso sarà concesso unicamente ai soggetti beneficiari.

Ambito settoriale

In osservanza dei divieti e delle limitazioni derivanti dalle vigenti normative dell’Unione Europea sono ammissibili gli investimenti per le imprese che operino o che prevedano di operare nei settori definiti dai codici Ateco 2007 con l’esclusione dei seguenti settori:

  • pesca e acquacoltura che rientrano nel campo di applicazione del Regolamento (CE) 104/2000 del Consiglio (produzione primaria, trasformazione e commercializzazione dei beni di cui all’allegato I del Trattato); 
  • esportazione verso paesi terzi o Stati membri o altre spese correnti connesse con l’attività di esportazione; 
  • costruzione navale; 
  • siderurgia, così come definito nell’allegato B della disciplina multisettoriale degli aiuti regionali destinati ai grandi progetti d’investimento di cui alla Comunicazione numero C (2002) 315, pubblicata nella GUCE C70 del 19/03/2002;
  • fibre sintetiche. 

Servizi reali

Al fine di supportare i proponenti a predisporre il proprio progetto di impresa, la Regione mette a disposizione un servizio di orientamento ed accompagnamento alla progettazione in presenza presso le sedi degli uffici di collocamento mirato territorialmente competenti o da remoto con il supporto della società in house della Regione Campania Sviluppo Campania S.p.A.

Budget e Tipologia di incentivo

La dotazione dell’intervento ammonta ad Euro 4 milioni, destinati al sostegno di iniziative imprenditoriali proposte da soggetti indicati quali soggetti beneficiari, somma rideterminabile nel corso dell’esercizio finanziario in ragione degli eventuali ulteriori introiti derivanti dall’irrogazione delle sanzioni amministrative comminate dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro (ITL) alle richieste di esoneri parziali dagli obblighi esenzionali posti in capo alle aziende.

A valere sulla dotazione finanziaria complessiva, si procederà all’erogazione del contributo ai soggetti per i quali, in attuazione di quanto disposto con D.D. n. 23 del 13/09/2022, alla data del 19/09/2022 risulta completata l’istruttoria per l’ammissione a finanziamento ai sensi del D.D. n. 1/2020 e che, per mere ragioni di ordine tecnico-finanziario, non hanno ancora ricevuto il contributo medesimo. 

Il contributo massimo complessivo erogabile non può superare Euro 25.000 pro-capite, oltre oneri se dovuti, e può riguardare le tipologie di spesa di seguito riportate. 

Tempi e scadenze

L’istanza di partecipazione all'avviso deve essere presentata presso i servizi centrali di collocamento mirato provinciali territorialmente competenti del proponente mediante il MODULO DI DISPONIBILITA’ ALLO SVOLGIMENTO DI POLITICA ATTIVA allegato al presente avviso (ALL. A). I servizi centrali di collocamento mirato provinciali invieranno le istanze protocollate secondo l’ordine cronologico di arrivo alla casella di posta ordinaria garanziain.autoimprenditorialita@sviluppocampania.it.

Sviluppo Campania effettua l’esame delle domande di contributo ammesse alla fase di valutazione tecnico – economica e finanziaria delle proposte. L’attività di istruttoria, di valutazione e di selezione delle candidature ammissibili a finanziamento, è effettuata secondo le date di presentazione delle domande alla casella ordinaria di posta garanziain.autoimprenditorialita@sviluppocampania.it, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria prevista dall’Avviso

Aggiornamenti e Link

Regione Campania

Bando - DD n. n. 42 del 04.12.2023, BUR n. 86 del 04.12.2023

 

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Attive
Organizzazione
Privato
Settori
Pubblica amministrazione, Sociale
Finalita'
Inclusione social, Promozione
Ubicazione Investimento
Campania

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.