logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Emilia-Romagna: avviamento per i giovani pescatori 2018 - Misura 1.31 FEAMP 2014-2020

Data chiusura
16 May 2018
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 164 395
Soggetto gestore
Regione Emilia-Romagna

Descrizione

Bando a valere sulla Misura 1.31 "Sostegno all'avviamento per i giovani pescatori", Annualità 2018, a valere sul FEAMP 2014-2020.

Con Deliberazione dirigenziale n. 513 del 9 aprile 2018, pubblicata sul Bur n. 114 del 2 maggio 2018, sono state apportate integrazioni al bando in oggetto.

 

In linea con l’Obiettivo Tematico 3 del Quadro Strategico Comune, rivolto a migliorare la competitività delle PMI nel settore della pesca e dell'acquacoltura, la Misura si propone di favorire l'insediamento giovanile nel settore ed il ricambio generazionale, fornendo un sostegno a favore dei giovani pescatori per l'avviamento di imprese unicamente riguardo la prima acquisizione di un peschereccio.

Sono considerati ammissibili a contributo gli interventi organizzati in un progetto che concorra al raggiungimento degli obiettivi di cui al PO FEAMP, destinati esclusivamente alla prima acquisizione di un peschereccio.

Il peschereccio deve essere usato e deve rispettare, al momento della presentazione della domanda di contributo, i seguenti requisiti:

  • avere una lunghezza fuori tutto inferiore a 24 metri; 
  • essere attrezzato per la pesca in mare; 
  • avere un’età compresa tra 5 e 30 anni;
  • appartenere ad un segmento di flotta per il quale la relazione sulla capacità di cui all'articolo 22, paragrafo 2, del Reg. (UE) n. 1380/2013 ha dimostrato un equilibrio rispetto alle possibilità di pesca di cui dispone tale segmento; 
  • essere iscritto nel Registro comunitario nonché in un Compartimento marittimo italiano.

I soggetti ammissibili al finanziamento sono i giovani pescatori, ossia i pescatori persone fisiche che cercano di acquisire per la prima volta un peschereccio e che soddisfino le condizioni di seguito riportate.

Al momento della presentazione della domanda di contributo, il richiedente dovrà:

  • essere pescatore persona fisica, così definito: non ha mai esercitato attività d’impresa oppure si è già costituito in forma di impresa individuale o di società di persone, da non più di tre mesi, ma “senza immediato inizio attività economica”;
  • avere un'età inferiore a 40 anni e avere compiuto 18 anni;
  • essere iscritto al Registro Gente di Mare ed al Registro dei Pescatori Marittimi;
  • aver esercitato l'attività di pesca professionale per almeno cinque anni oppure possedere una formazione professionale equivalente come di seguito specificato:;
  • non essere e non essere stato proprietario di imbarcazione da pesca;
  • non avere mai esercitato attività di impresa.

Risorse: 164.394,70 euro

_________

Con Deliberazione dirigenziale n. 513 del 9 aprile 2018, pubblicata sul Bur n. 114 del 2 maggio 2018, sono state apportate integrazioni al bando in oggetto.

Al momento della presentazione della domanda di contributo:

  • il richiedente deve essere persona fisica e, se costituito, da non più di tre mesi, in forma di impresa individuale, quest’ultima deve risultare inattiva;
  • il richiedente deve essere persona fisica e, se costituito, da non più di tre mesi, in forma di società di persone, quest’ultima deve risultare inattiva; inoltre, in relazione alla compagine sociale:
    - c.1) se tutti i soci sono in possesso di tutti i requisiti previsti dall’Avviso pubblico di che trattasi - è ammessa la sola costituzione di società semplice (s.s) o di società in nome collettivo (snc); - la domanda deve essere sottoscritta, in qualità di persone fisiche, da tutti i soci che dovranno, altresì, risultare amministratori della società; - il peschereccio potrà risultare di proprietà della società medesima;
    - c.2) se anche un solo socio non possiede tutti i requisiti previsti dall’Avviso pubblico:
    - è ammessa la costituzione di società semplice (s.s.), di società in nome collettivo (snc) e di società in accomandita semplice (s.a.s.);
    - la domanda deve essere sottoscritta, in qualità di persona fisica, dal solo “giovane pescatore” che dovrà, altresì, risultare amministratore della società (in caso di società semplice e di società in nome collettivo) ovvero ricoprire il ruolo di socio accomandatario ed esercitare l’ufficio di amministratore (in caso di società in accomandita semplice);
    - gli altri soci diversi dal richiedente potranno rivestire, all’interno della società, il solo ruolo di “socio prestatore d’opera”; il peschereccio deve risultare di proprietà esclusiva del richiedente, conferito in godimento nel patrimonio societario.

Il sostegno della Misura non supera il 25% delle spese ammesse e non può, in ogni caso, essere superiore ad Euro 75.000 per “giovane pescatore”.

La domanda di contributo, completa della relativa documentazione, deve essere trasmessa entro il 16 maggio 2018 a: Regione Emilia-Romagna Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca Servizio Attività faunistico-venatorie e pesca Viale della Fiera 8 40127 BOLOGNA BO, a mezzo servizio postale o corriere con ricevuta di ritorno o indirizzo di posta elettronica certificata del richiedente all’indirizzo di posta elettronica certificata territoriorurale@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Per ulteriori informazioni consultare i Link.

Pubblicato
13 Mar 2018

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Pesca, Affari marittimi
Finalita'
Start-up, Sviluppo
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Emilia-Romagna

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Giovani pescatori
Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.