logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Sicilia: Programma di Sviluppo Rurale - PSR 2014-2020

Agricolture - Photo credit: canadianfamily / Foter / Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-SA 2.0)Il Programma di Sviluppo Rurale della Regione Sicilia definisce le scelte prioritarie per affrontare le sfide delineate per il periodo 2014-2020, in coerenza con gli obiettivi comunitari della strategia Europa 2020 e gli orientamenti per le politiche di sviluppo rurale espressi dalla Commissione.

 

Priorità

  • Promuovere il trasferimento di conoscenze e l'innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali,
  • Potenziare la redditività delle aziende agricole e la competitività dell'agricoltura in tutte le sue forme e promuovere tecnologie innovative per le aziende agricole e la gestione sostenibile delle foreste,
  • Promuovere l'organizzazione della filiera agroalimentare e la gestione dei rischi nel settore agricolo,
  • Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all’agricoltura e alla silvicoltura,
  • Incentivare l’uso efficiente delle risorse e il passaggio ad una economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale,
  • Adoperarsi per l'inclusione sociale, la riduzione della povertà e lo sviluppo economico nelle zone rurali.

Fabbisogni

  • F01 - Supportare e potenziare il trasferimento e la diffusione dell’innovazione per lo sviluppo agricolo, forestale e rurale
  • F02 - Incentivare la cooperazione per la ricerca applicata e la sperimentazione per migliorare la produttività e la sostenibilità
  • F03 - Rafforzare la cooperazione tra istituzioni di ricerca, servizi e operatori dei settori agricolo, agroalimentare e forestale
  • F04 - Favorire la cooperazione locale, nazionale e transnazionale a sostegno di una maggiore qualità dei progetti di innovazione
  • F05 - Incremento della redditività e del valore aggiunto del settore agricolo, forestale e agroalimentare
  • F06 - Incentivare la creazione, l'avvio e lo sviluppo di attività economiche extra-agricole, in particolare per giovani e donne
  • F07 - Promuovere l'inserimento lavorativo dei giovani
  • F08 - Migliorare la tracciabilità del prodotto favorendo l'identificazione con il territorio e sostenendo le produzioni di qualità
  • F09 - Favorire l'integrazione tra i produttori e aumentare il livello di concentrazione dell'offerta
  • F10 - Incentivare la creazione di filiere e la progettazione integrata per fare sistema intercettando gli orientamenti del mercato
  • F11 - Favorire nuove forme di promozione e commercializzazione dei prodotti regionali sui mercati
  • F12 - Favorire l'accesso agli strumenti di gestione del rischio alle imprese
  • F13 - Tutelare e valorizzare i sistemi colturali e gli elementi fisici caratterizzanti i diversi paesaggi agricoli regionali
  • F14 - Recuperare, tutelare e valorizzare gli ecosistemi agricoli e silvicoli per salvaguardarne e ripristinarne la biodiversità
  • F15 - Recuperare, conservare, ricostituire e diffondere il germoplasma di interesse agrario e forestale
  • F16 - Difendere il territorio dal dissesto idrogeologico e dall’erosione superficiale
  • F17 - Tutelare la qualità delle risorse idriche superficiali e sotterranee
  • F18 - Conservare e migliorare la qualità del suolo e le sue funzioni produttive ed ambientali
  • F19 - Incrementare l'efficienza dell’uso della risorsa idrica a fini irrigui
  • F20 - Incentivare la produzione e l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili nelle imprese e nelle zone rurali
  • F21 - Aumentare l’efficienza energetica delle imprese agricole, agroalimentari e forestali
  • F22 - Valorizzare a fini energetici le produzioni di biomasse, sottoprodotti , scarti, residui e altre materie grezze
  • F23 - Ridurre le emissioni di CO2 e limitare gli input energetici nella gestione aziendale
  • F24 Incrementare il carbonio organico nei suoli attraverso idonee pratiche agronomiche e il sequestro di anidride carbonica
  • F25 - Migliorare le infrastrutture e i servizi alla popolazione nell’ambito di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo
  • F26 - Sostenere azioni di sistema per la valorizzazione turistica del patrimonio ambientale, storico e culturali delle aree rurali
  • F27 - Incentivare l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione nelle aree rurali
  • F28 - Rafforzare il sistema infrastrutturale e logistico che influenza competitività e sostenibilità di imprese e territori
  • F29 - Attivare strumenti di finanza a supporto degli investimenti realizzati nell’ambito del programma
  • F30 - Sostenere interventi mirati di formazione e trasferimento di conoscenze e promuovere consulenze aziendali specifiche
  • F31 - Migliorare la governance istituzionale, l’efficacia della programmazione e la razionalizzazione delle procedure

Misure

  • M01 - Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione,
  • M02 - Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole,
  • M03 - Regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari,
  • M04 - Investimenti in immobilizzazioni materiali,
  • M05 -  Ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali e da eventi catastrofici e introduzione di adeguate misure di prevenzione,
  • M06 -  Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese,
  • M07 - Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali,
  • M08 - Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste,
  • M09 - Costituzione di associazioni e organizzazione di produttori,
  • M10 - Pagamenti agro climatico ambientali,
  • M11 - Agricoltura Biologica, 
  • M12 - Indennità natura 2000 e indennità connesse alla direttiva quadro sulle acque,
  • M13 -  Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici,
  • M14 - Benessere degli animali,
  • M15 - Servizi silvo-ambientali e climatici e salvaguardia delle foreste,
  • M16 - Cooperazione,
  • M17 - Gestione del rischio,
  • M19 - Sostegno per lo sviluppo locale Leader.

Risorse

Le risorse previste per l'attuazione del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Sicilia sono pari a 2.212.747.107,44 euro, di cui 1.338.712.000 euro di fondi FEASR.  

Aggiornamenti

In data 24 novembre 2015, la Commissione europea ha approvato il PSR della Regione Sicilia.

Con Decisione di esecuzione CE C(2017) 7946 del 27 novembre 2017 è stata approvata dalla Commissione Europea la Versione 3.1 del PSR Sicilia 2014-2020.

 Con Decisione di esecuzione CE C(2018) 615 del 30.1.2018 è stata approvata dalla Commissione Europea la Versione 4.0 del PSR Sicilia 2014-2020.

Con Decisione di esecuzione C(2018) 8342 del 3 dicembre 2018 è stata approvata dalla Commissione Europea la Versione 5.0 del PSR Sicilia.

Soggetto gestore
Regione Sicilia
Pubblicato
14 Jan 2019
Ambito
Regionale
Settori
Agricoltura, Alimentare
Stanziamento
€ 2 212 747 107
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Sicilia
Tags
Psr, Sviluppo rurale, Feasr, Fondi ue
Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.