logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

MIBAC: Fondo Mille Giovani per la Cultura

Reggia Caserta - Author: mcmamauri / photo on flickr I criteri per l'accesso al Fondo Mille Giovani per la Cultura, istituito con decreto-legge n. 76-2013, sono stati approvati con decreto del Ministero dei Beni culturali del 9 luglio 2014, pubblicato il 18 settembre in Gazzetta ufficiale.

 

Il Fondo Mille Giovani per la Cultura promuove tirocini formativi e di orientamento per 150 giovani fino a ventinove anni di età.

I tirocini riguarderanno la realizzazione di progetti specifici, finalizzati a sostenere attività di tutela, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale italiano, e saranno attivati mediante tre bandi:

  • Bando n. 1: tirocini presso la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia e l'Unità Grande Pompei (50 giovani) e la Soprintendenza speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il polo museale della città di Napoli e della Reggia di Caserta (20 giovani);
  • Bando n. 2: tirocini presso la Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici dell'Abruzzo (15 giovani) e la Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici dell'Emilia-Romagna (15 giovani);
  • Bando n. 3: tirocini presso l'Archivio centrale dello Stato, le soprintendenze archivistiche e gli archivi di Stato presenti sul territorio nazionale, nonche' presso le Biblioteche Nazionali di Roma e di Firenze (50 giovani).

Beneficiari

Potranno accedere ai tirocini giovani in possesso del diploma di laurea specialistica o magistrale, ottenuto con votazione di almeno 105/110, nelle discipline:

Per i 50 tirocini presso la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia e l'Unità Grande Pompei (Bando n. 1):

  • archeologia;
  • architettura;
  • archivistica e biblioteconomia;
  • geologia; ingegneria ambientale;
  • ingegneria civile;
  • ingegneria informatica;
  • scienza e tecnologia per i beni culturali;
  • scienze forestali e ambientali;
  • altre discipline, se in possesso di diploma delle scuole di alta formazione e di studio che operano presso l'Istituto superiore per la conservazione ed il restauro, l'opificio delle pietre dure, l'Istituto centrale di patologia del libro, nonche' della Scuola di specializzazione in beni archivistici e librari o delle scuole di archivistica, paleografia e diplomatica del Ministero dei beni e delle attivita' culturali e del turismo istituite presso gli archivi di Stato;

Per i 20 tirocini presso la Soprintendenza speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il polo museale della citta' di Napoli e della Reggia di Caserta (Bando n. 1):

  • architettura;
  • beni culturali; economia e gestione dei beni culturali;
  • scienza e tecnologia per i beni culturali;
  • scienza della comunicazione;
  • storia dell'arte;
  • tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali;
  • altre discipline, se in possesso di diploma delle scuole di alta formazione e di studio che operano presso l'Istituto superiore per la conservazione ed il restauro, l'opificio delle pietre dure e l'Istituto centrale di patologia del libro;

Per i 30 tirocini presso la Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell'Abruzzo e la Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell'Emilia-Romagna (Bando n. 2):

  • architettura;
  • beni culturali;
  • economia e gestione dei beni culturali;
  • ingegneria civile;
  • scienza e tecnologia per i beni culturali;
  • storia dell'arte;
  • tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali;
  • altre discipline, se in possesso di diploma delle scuole di alta formazione e di studio che operano presso l'Istituto superiore per la conservazione ed il restauro, l'opificio delle pietre dure e l'Istituto centrale di patologia del libro;

Per i 50 tirocini presso l'Archivio centrale dello Stato, le soprintendenze archivistiche, gli archivi di Stato e le biblioteche nazionali (Bando n. 3):

  • archivistica e biblioteconomia;
  • altre discipline, se in possesso di diploma delle scuole di alta formazione e di studio che operano presso la Scuola di specializzazione in beni archivistici e librari o presso le Scuole di archivistica, paleografia e diplomatica del Ministero dei beni e delle attivita' culturali e del turismo istituite presso gli archivi di Stato.

Sono ammessi ai bandi anche i possessori di titoli di studio conseguiti all'estero o di titoli esteri conseguiti in Italia con votazione corrispondente ad almeno 105/110, riconosciuti equipollenti, secondo la normativa vigente.

La selezione dei tirocinanti è effettuata previa verifica della sussistenza in capo a ciascun candidato dei requisiti:

  • a) limite di età;
  • b) cittadinanza italiana, ovvero cittadinanza degli Stati membri dell'Unione europea, ovvero stato di familiare di cittadini comunitari non avente la cittadinanza di uno Stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, o cittadinanza di Paesi terzi e possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o dello status di rifugiato, ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  • c) assenza di precedenti penali incompatibili con l'esercizio delle attivita' da svolgere nell'ambito dei tirocini formativi;
  • d) titolo di studio e votazione in linea con quanto richiesto dal decreto ministeriale;
  • e) almeno un titolo di studio - tra quelli indicati - conseguito entro i 12 mesi precedenti l'inizio del tirocinio.

Condizioni di svolgimento del tirocinio

Per la partecipazione ai tirocini, di durata semestrale, i giovani selezionati riceveranno un'indennità mensile di importo pari a mille euro lordi, comprensivi della quota relativa alla copertura assicurativa.

I tirocinanti non possono ricoprire i ruoli necessari all'organizzazione dell'Istituto ospitante, nè sostituire il personale del medesimo Istituto nei periodi di malattia, maternità o ferie.

L'ammissione al tirocinio non dà luogo alla costituzione in alcun modo di un rapporto di lavoro subordinato con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Al termine del programma formativo, inoltre, i tirocinanti riceveranno un attestato di partecipazione, valutabile ai fini di eventuali successive procedure selettive nella Pubblica amministrazione.

Procedure

Per quanto riguarda il 2014, il primo e il secondo bando di selezione saranno pubblicati entro 30 giorni dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto ministeriale del 9 luglio 2014, mentre il terzo bando sarà pubblicato entro 45 giorni dalla pubblicazione in Guri.

Nei bandi saranno indicati la data e il luogo dello svolgimento dei colloqui di selezione e le modalità di presentazione delle domande di partecipazione, che dovranno pervenire entro 30 giorni dalla pubblicazione dell'avviso.

La selezione avviene per titoli e colloquio.

Photo credit: mcmamauri / Foter / CC BY-NC-SA

Soggetto gestore
Ministero dei Beni culturali
Pubblicato
11 Nov 2015
Ambito
Nazionale
Settori
Cultura
Stanziamento
€ 1 000 000
Finalita'
Ammodernamento, Inclusione social, Cooperazione, Sviluppo
Ubicazione Investimento
Europe, Italy
Tags
Mille giovani cultura, Dl 76-2013, Dm 9 luglio 2014, Tirocini
Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.