logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Emilia-Romagna: Bando Dai Distretti produttivi ai Distretti tecnologici

 
Distretti tecnologici - foto di Jean-Pierre DalbéraPubblicato il bando "Dai distretti produttivi ai distretti tecnologici", finalizzato a promuovere la nascita o la rifinalizzazione di laboratori di ricerca, centri di competenza e di alta specializzazione delle imprese più significative, innovative, dinamiche e impegnate nella ricerca e sviluppo dei principali distretti/filiere produttive regionali, in connessione con la Rete Regionale dell’Alta Tecnologia. La scadenza per la presentazione delle domande è il 15 gennaio 2010.

Si interviene sui seguenti distretti produttivi:

  • Alimentare;
  • Sistema moda;
  • Ceramica e tecnologie per la ceramica;
  • Tecnologie per i nuovi materiali per le costruzioni;
  • Farmaceutica/Biotecnologie;
  • Biomedicale e protesica;
  • Nuovi materiali per la meccanica;
  • Meccanica per il packaging;
  • Automazione/controlli/meccatronica;
  • Meccanica agricola;
  • Motoristica e componentistica auto;
  • Nautica;
  • Tecnologie per le reti e i servizi energetici;
  • ICT/multimedia.

Per ciascun distretto/filiera produttiva verranno sostenuti al massimo due progetti, che dovranno prevedere
- sia un programma di attività di ricerca industriale e sperimentale volto allo sviluppo di tecnologie abilitanti destinate al distretto/filiera produttiva di riferimento,
- sia un programma di diffusione, tirocini formativi e promozione di filiera,  rivolto allo sviluppo del distretto/filiera di riferimento, consistente nelle seguenti attività:

  1. attività di informazione e dimostrazione sui risultati,
  2. tirocini formativi per giovani laureati e per tecnici delle altre imprese della filiera,
  3. elaborazione di un programma per la qualificazione della filiera attraverso la certificazione e la riorganizzazione della supply chain, il design strategico e di concetto, la partecipazione di imprese aggregate della filiera a piattaforme e programmi europei,
  4. avvio di eventuali iniziative di collaborazione con distretti/filiere e centri di ricerca extraregionali complementari, utili per la competitività del distretto/filiera.

Possono presentare domanda imprese singole o raggruppamenti di imprese, in collaborazione con i laboratori della Rete dell'Alta Tecnologia e con altre università e centri di ricerca.

Il contributo regionale sarà al massimo del 50% per le attività di ricerca industriale, del 25% per lo sviluppo sperimentale e fino al 100% per il programma di diffusione. Il contributo massimo non potrà superare il milione di euro per progetto.

Il bando dà attuazione alla proposta di intervento a sostegno dello sviluppo dei distretti produttivi (D.M. 27 dicembre 2007), sottoposta dalla Regione Emilia-Romagna al Ministero per lo Sviluppo Economico e formalmente approvata dal Ministero il 31 luglio 2008.

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.