logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Da settembre marca da bollo tradizionale addio

 

Entro il 31 agosto è necessario utilizzare le marche tradizionali residue. Con un Comunicato stampa diffuso il 14 luglio scorso, l’Agenzia delle Entrate ha rammentato ai contribuenti la pubblicazione, avvenuta sulla Gazzetta Ufficiale del 26 giugno 2007, del decreto ministeriale del 25 maggio 2007 con il quale sono stati dichiarati fuori corso, a decorrere dal prossimo 1 settembre, tutti i valori bollati in lire, in lire-euro ed in euro, ad eccezione dei foglietti e delle marche per cambiali.

L’Agenzia delle Entrate, pertanto, ha invitato coloro che fossero ancora in possesso di tali valori ad utilizzarli entro il 31 agosto 2007, integrandoli eventualmente con le nuove marche emesse in via telematica, allo scopo di raggiungere l’importo dovuto.

Il contrassegno telematico, già in uso dal giugno 2005, sostituirà quindi dal 1 settembre in maniera stabile e definitiva la tradizionale marca cartacea.

Nei termini del Comunicato e nel silenzio del decreto ministeriale, che descrive il periodo sino al 1° settembre come tempo di "smaltimento di scorte o di esemplari di valori bollati posseduti da amministrazioni, enti e privati",  le vecchie marche da bollo, dichiarate fuori corso, non potranno essere convertite o sostituite e quindi diverranno ad ogni effetto inutili.

Appare quantomeno singolare, peraltro, che l’ultimo periodo di validità delle marche tradizionali venga fatto coincidere con un periodo di rallentamento dell’attività economica com’è, tradizionalmente, il mese di agosto.

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.