logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Sicilia: Bando per infrastrutture funzionali allo sviluppo del turismo

 
Regione Sicilia - Foto di NormanEinsteinVerrà pubblicato nei prossimi giorni, sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, un bando che prevede interventi per la realizzazione e/o riqualificazione e/o completamento di infrastrutture pubbliche funzionali allo sviluppo turistico. Le risorse disponibili ammontano ad oltre 20 milioni di euro. La domanda, che potrà essere presentata da Enti Locali, dalla Regione Siciliana, dagli Enti pubblici non economici, e dagli organismi di diritto pubblico, deve essere inoltrata entro 120 giorni dalla pubblicazione del bando.
Il bando è finalizzato a rafforzare la competitività del sistema turistico siciliano, secondo quanto previsto dall’obiettivo operativo 3.3.2 del P.O. FESR 2007-2013. Si potranno interventi infrastrutturali tendenti alla riqualificazione, a finalità turistica, degli spazi pubblici attraverso la realizzazione e il miglioramento delle infrastrutture di superficie sia primarie che secondarie quali, ad esempio, strade interne al perimetro dei centri storici dei comuni, strade esterne di elevato interesse turistico, piazze, giardini, illuminazione artistica dei centri storici. 
 
Le spese ammissibili a finanziamento sono le seguenti:
  • spese tecniche di progettazione, di direzione lavori, per la sicurezza del cantiere e collaudo, da calcolarsi sull'importo dei lavori e secondo quanto previsto dalle rispettive tabelle professionali per le specifiche tipologie di lavori, ovvero, secondo i parametri fissati da apposito regolamento dell’ente;
  • spese relative all'espropriazione di terreni per la realizzazione dell'intervento, a condizione che tale importo non superi il 10% dell'importo dell'investimento;
  • spese per la realizzazione delle opere e acquisizione di eventuali forniture, nella misura non  superiore al 40% dell’importo dei lavori.

Verrà stilata una graduatoria di merito che sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, nonché sul sito della Regione Sicilia.

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.