logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Gara da 32 milioni per il fotovoltaico sugli edifici di Poste Italiane

 

Appalto impianti fotovoltaici: Photocredit: Sebastian Ganso da PixabaySi chiudono l’11 marzo 2020 i termini per l’invio delle offerte al bando di gara di Poste Italiane, destinato a dotare gli edifici del Gruppo di impianti fotovoltaici.

Manovra 2020: cosa prevede per il Green New Deal

La gara prevede l’affidamento congiunto della progettazione, esecuzione, manutenzione e conduzione di impianti fotovoltaici grid-connected da realizzarsi in tutta Italia presso gli edifici di proprietà di Poste Italiane S.p.A.

Efficientamento energetico: ripartiti tra i Comuni i 500 milioni del 2020

L’appalto

Più nello specifico, l’appalto è diviso nei seguenti 12 lotti:

  • Lotto 1, Area immobiliare Nord Ovest (Lombardia), con un valore di oltre 3,3 milioni di euro;
  • Lotto 2, Area Immobiliare Nord Ovest (Piemonte, Liguria, Val d'Aosta), dal valore di oltre 1,9 milioni di euro;
  • Lotto 3, Area Immobiliare Nord Est (Veneto, Province di BL, TV, VI, VE, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia) di oltre 1,2 milion;
  • Lotto 4, Area Immobiliare Nord Est (Veneto, Province: VR, PD, RO) con un valore di oltre 1,3 milioni di euro;
  • Lotto 5, Area Immobiliare Centro Nord (Toscana e Umbria), con un importo di oltre 2,7 milioni di euro;
  • Lotto 6, Area Immobiliare Centro Nord (Marche ed Emilia-Romagna), dal valore di oltre 4,8 milioni di euro;
  • Lotto 7, Area Immobiliare Centro (Sardegna), con un valore di oltre 1,5 milioni di euro;
  • Lotto 8, Area Immobiliare Centro (Lazio, Abruzzo e Molise), con un importo di oltre 2,3 milioni di euro;
  • Lotto 9, Area Immobiliare Sud (Campania e Calabria), con un importo di oltre 4,9 milioni di euro;
  • Lotto 10, Area Immobiliare Sud (Puglia e Basilicata), con un importo di oltre 4,3 milioni di euro;
  • Lotto 11, Area Immobiliare Area Immobiliare Sicilia (Province: TP, PA, AG, CL, ME), con un importo di oltre 1,5 milioni di euro;
  • Lotto 12, Area Immobiliare Sicilia (Province: EN, CT, RG, SR), con un importo di oltre 1,8 milioni di euro.

L’affidamento avverrà tenendo presente, tra gli altri, due criteri:

  • Il numero massimo di lotti che possono essere aggiudicati da un solo offerente è pari a sei;
  • I due lotti sulla singola area saranno regolati da criteri di mutua esclusione.

Per partecipare alla gara, le aziende interessate dovranno effettuare, prima dell’invio dell’offerta, un sopralluogo obbligatorio, da concordare preventivamente. 

Legge bilancio 2020: le misure per il rilancio degli investimenti

L’appalto avrà una durata di 48 mesi, a decorrere dalla data di stipula dell'accordo quadro.

L'aggiudicazione avverrà secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, ma sulla base dei seguenti criteri:

  • Il Punteggio attribuito all’offerta economica avrà un peso del 30%;
  • Il Punteggio riferito, invece, alle caratteristiche tecniche dell’offerta, avrà un peso pari al 70% del totale.

Chi può partecipare alla gara?

Alla gara possono partecipare le imprese in possesso, tra gli altri, di una serie di requisiti attinenti sia alla capacità economica e finanziaria che a quella tecnico-professionale.

Per quanto concerne la prima, sono ammesse a partecipare alla gara le aziende che dimostrino di avere i seguenti requisiti:

  • Possesso di attestazione SOA per la categoria OG9 “Impianti per la produzione di energia elettrica” in corso di validità;
  • Fatturati minimi per servizi di ingegneria/architettura, calcolati sulla base dei migliori 3 anni tra gli ultimi 5 esercizi consolidati, non inferiori a determinati importi, per ciascun lotto a cui si concorre;
  • Avvenuto espletamento, nell’ultimo decennio, di servizi di ingegneria/architettura relativi a lavori appartenenti alla classe e categoria cui si riferiscono i servizi da affidare;

Sul fronte, invece, della “Capacità professionale e tecnica”, le aziende invece devono rispondere ai seguenti criteri di selezione: 

  • Possesso di certificazione UNI EN ISO 9001:2015 – Sistemi di gestione per la qualità e sue successive evoluzioni, rilasciata da organismi accreditati; 
  • Possesso di certificazione BS OHSAS 18001 – Sistemi di gestione per la salute e la sicurezza sul lavoro e sue successive evoluzioni, rilasciata da organismi accreditati; 
  • Possesso di certificazione UNI EN ISO 14001:2015 – Sistemi di gestione ambientale e sue successive evoluzioni, rilasciata da organismi accreditati.

La presentazione delle offerte deve avvenire online tramite il portale procurement di Poste Italiane, entro l'11 marzo 2020 (la data è stata prorogata, dato che in origine la scadenza era stata fissata per il 10 febbraio 2020).

> Consulta il bando di gara

Photocredit: Sebastian Ganso da Pixabay

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.