logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Toscana veloce: dal MIT 10 miliardi per strade, ferrovie e porti

Investimenti infrastrutturali in ToscanaAmmontano a 10 miliardi di euro le risorse stanziate dal MIT per i progetti strategici del piano “Toscana Veloce”. A questi si aggiungono 250 milioni per la tramvia di Firenze.

Dl Semplificazioni: le novita' per appalti e edilizia privata

Il territorio toscano sta per ricevere ingenti risorse dal Ministero dei trasporti e delle infrastrutture (MIT) per migliorare e ampliare le proprie reti viarie, ferroviarie e portuali. 

10 miliardi per le infrastrutture dei trasporti

I progetti strategici del piano “Toscana Veloce” per i quali il MIT ha dato il via libera allo sblocco di 10 miliardi, riguardano:

  • La Tirrenica;
  • L'ammodernamento infrastrutturale della strada E78;
  • Il potenziamento della linea ferroviaria Pontremolese
  • il progetto Darsena Europa per il porto di Livorno.

A questi si aggiungono i fondi già assegnati alle Province per la manutenzione delle strade provinciali, per l’acquisto dei nuovi bus ecologici del TPL (trasporto passeggeri locali), per le ciclovie urbane e per il progetto di ampliamento della tramvia di Firenze.

Per quanto riguarda il territorio della Provincia di Arezzo la ministra Paola De Micheli ha fatto il punto sui cantieri in avvio:

  • Sulla E78 Grosseto - Siena è stato inaugurato il cantiere che consentirà l'adeguamento a quattro corsie del tratto Civitella Marittima - Lanzo per 106 milioni di euro, mentre l'intervento di miglioramento della galleria di Casal di Pari sarà realizzato entro fine dell'anno, per un valore di 30 milioni di euro
  • Nel 2021 partirà il settimo lotto di lavori per 435 milioni, relativamente al tratto Ville Monterchi - Selci Lama e all’interconnessione con la E45
  • Nel 2022 sarà, invece, la volta del 1° e del 2° lotto del nodo di Arezzo per ulteriori 427 milioni di euro
  • Un altro importante investimento infrastrutturale riguarda poi l’autostrada A1 con la realizzazione della terza corsia nel tratto Incisa-Valdarno per 368 milioni, con avvio lavori del secondo lotto Firenze Sud-Incisa nel 2021
  • Sul Ponte Buriano è stato fatto, invece, un investimento di 2,1 milioni per il progetto definitivo e di 11 milioni per la realizzazione vera e propria dell’opera
  • Per la manutenzione delle strade provinciali di Arezzo sono stati già stanziati 9,5 milioni e per le Ciclovie urbane 352mila euro.

Investimenti in infrastrutture e aiuti al settore trasporti nella fase 2.1

250 milioni per la tramvia di Firenze

I fondi per il piano “Toscana Veloce” si vanno a sommare, come si è visto, a quelli previsti direttamente per le province, a cominciare da quei 249 milioni di euro con cui sarà ampliata, di circa sei chilometri, l’attuale linea 3 con la nuova tratta ‘Libertà-Campo di Marte-Rovezzano’.

L’investimento - che sarà oggetto della prossima Conferenza Unificata per il raggiungimento della relativa intesa - si aggiunge al finanziamento erogato a dicembre 2019, pari a 200,62 milioni di euro per la linea 3.2.1 Piazza della Libertà-Bagno a Ripoli.

Più nello specifico, il finanziamento per la tramvia riguarderà anche:

  • L’acquisto di 14 nuove vetture;
  • L’istituzione di 15 nuove fermate che saranno servite con una frequenza media di 5 minuti di percorrenza. 

L’obiettivo è infatti quello di offrire una risposta, in termini di servizio di trasporto locale, a ben 12 milioni di passeggeri previsti in più all’anno. In particolare, servirà ad incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico per i 9 mila passeggeri al giorno che sono previsti nelle ore di punta negli spostamenti scuola e lavoro e ad alleggerire il traffico privato,  grazie al potenziamento del collegamento tra il centro di Firenze e i centri abitati limitrofi e con l’aeroporto Peretola. 

Piano Italia Veloce: 130 opere prioritarie per far ripartire il Paese

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.