logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Appalto ANAS da 80 milioni per affidamento lavori su nuova segnaletica

 

Gara ANAS da 80 milioni per la segnaletica stradaleSi chiudono il 9 dicembre i termini per la presentazione delle offerte al bando di gara da 80 milioni che affida i lavori per la nuova segnaletica della rete viaria italiana.

Recovery fund, De Micheli: per i progetti si peschera' da Italia Veloce

ANAS ha pubblicato un nuovo bando di gara per la manutenzione programmata della propria rete di strade e autostrade.

L’appalto ha un valore di 80 milioni di euro e riguarda, nello specifico, l'affidamento dei lavori di nuova segnaletica verticale. “Il nuovo bando da 80 milioni di euro - ha spiegato l’AD di ANAS, Massimo Simonini - ha l’obiettivo di potenziare la sicurezza e il comfort di guida dei viaggiatori sulla nostra rete viaria. Già nel corso del 2019 e del 2020 - ha aggiunto l’AD - abbiamo appaltato 57 interventi per un valore d’investimento di 52,5 milioni di euro”.

Si tratta di un maxi intervento che si inserisce nel più ampio range di investimenti destinati alla manutenzione programmata con cui, ha specificato sempre Simonini, ANAS è al lavoro “per migliorare tutti gli aspetti dell’infrastruttura stradale: dalle barriere di protezione ad alta efficienza progettate da ANAS alle nuove pavimentazioni, dalla segnaletica stradale l'illuminazione di strade e gallerie per migliorarne la visibilità”.

Rigenerazione urbana, troppi piani e poche risorse spese: le proposte dell'ANCE

Cosa prevede l’appalto ANAS da 80 milioni

Entrando nel merito della gara appena bandita da ANAS, si vede che il bando è suddiviso in 16 lotti, da 5 milioni ciascuno, per l’affidamento di altrettanti accordi quadro e ripartiti in tutte le strutture territoriali di ANAS: Sicilia (lotto 1); Sardegna (lotto 2); Calabria (lotto 3); Basilicata (lotto 4); Puglia (lotto 5); Campania (lotto 6); Lazio (lotto 7); Abruzzo e Molise (lotto 8); Marche (lotto 9); Umbria (lotto 10); Toscana (lotto 11); Emilia-Romagna (lotto 12); Veneto e Friuli Venezia Giulia (lotto 13); Lombardia (lotto 14); Liguria (lotto 15); Piemonte e Valle D’Aosta (lotto 16).

Gli accordi quadro avranno durata quadriennale, garantendo in tal modo la possibilità di avviare i lavori con la massima tempestività in relazione alla programmazione della manutenzione delle strade.

Si tratta, in tutti i casi, di procedure aperte, la cui modalità di aggiudicazione è quella del massimo ribasso.

Le offerte potranno essere inviate entro il 9 dicembre 2020 in maniera digitale, tramite il Portale Acquisti di ANAS.

Per consultare i 16 lotti, le aziende interessate possono consultare il portale stradeanas.it, entrando nella sezione “Fornitori” e da qui, nella sezione “Bandi di gara”. 

Online la nuova piattaforma di Invitalia per la gestione delle gare

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.