logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Decreto anticrisi: le ultime novita' in discussione alla Camera

 
MontecitorioDopo l’approvazione di un ulteriore pacchetto di emendamenti ed il via libera da parte delle commissioni Bilancio e Finanze, il disegno di legge di conversione del decreto anticrisi è attualmente in discussione dell’Aula di Montecitorio. Ne è relatore il deputato del Pdl Massimo Enrico Corsaro. Giorni contati per l’iter parlamentare: dopo il via libera della Camera il testo passerà all’esame di Palazzo Madama, dove deve essere approvato tassativamente entro il 28 gennaio.

Ancora non si può escludere il ricorso al voto di fiducia, che tuttavia potrebbe mettere in discussione la condivisione bipartisan di un provvedimento necessario alla ripresa del paese e al sostegno della popolazione.

Ecco, in sintesi, alcune delle più importanti novità contenute nell’ultima tornata di emendamenti:

Incentivi per il rientro in Italia di docenti e ricercatori scientifici residenti all'estero. I redditi di lavoro dipendente o autonomo dei docenti e dei ricercatori, che in possesso di titolo di studio universitario o equiparato, siano non occasionalmente residenti all'estero e abbiano svolto documentata attività di ricerca o docenza all'estero presso centri di ricerca pubblici o privati o università per almeno due anni continuativi che dalla data di entrata in vigore del presente decreto o in uno dei cinque anni solari successivi vengono a svolgere la loro attività in Italia, e che conseguentemente divengono fiscalmente residenti nel territorio dello Stato, sono imponibili solo per il 10 per cento, ai fini delle imposte dirette, e non concorrono alla formazione del valore della produzione netta dell'imposta regionale sulle attività produttive.

L'incentivo si applica, a decorrere dal 10 gennaio 2009, nel periodo d'imposta in cui il ricercatore diviene fiscalmente residente nel territorio dello Stato e nei due periodi di imposta successivi sempre che permanga la residenza fiscale in Italia.  

Il credito d'imposta spetta anche ai soggetti residenti e alle stabili organizzazioni nel territorio dello Stato di soggetti non residenti che eseguono le attività di ricerca e sviluppo nel caso di contratti stipulati con imprese residenti o localizzate negli Stati membri della Comunità europea, negli Stati aderenti all'accordo sullo Spazio economico europeo.

Portabilità del mutuo. Il mutuatario non dovrà accollarsi i costi notarili per il passaggio del proprio mutuo per l’acquisto dell’abitazione principale da una banca all’altra. In ogni caso, le banche e gli intermediari finanziari, per l'esecuzione delle formalità connesse alle operazioni, non applicano costi di alcun genere, anche in forma indiretta, nei riguardi dei clienti.

Emendamento salva-Malpensa. Il governo ha 30 giorni di tempo dall'entrata in vigore del provvedimento per stipulare nuovi accordi bilaterali nel settore aereo al fine di ampliare il numero dei vettori ammessi a operare sulle rotte nazionali internazionali ed intercontinentali. La norma punta a tutelare i livelli di occupazione dello scalo, andando incontro alle richieste della Lega Nord e di settori della maggioranza particolarmente legati alle sorti dello scalo varesino. Lo stesso emendamento prevede che l'Enac rilasci autorizzazioni valide per non meno di 18 mesi: si passa da una prassi concessoria di deroga discrezionale a una automatica che può arrivare fino a tre anni.

Ammortizzatori sociali. Niente Cig differenziata per regioni. L'assegno di mobilità sarà omogeneo in tutta Italia. Ciò che potrà variare è solo il mix di contributi regionali e statali ma non il tetto massimo del sostegno. Le risorse del fondo sociale per l'occupazione e la formazione potranno essere usate per il sostegno al reddito, ma occorrerà prima la verifica della conferenza unificata e della Ue.

Indennizzi per gli esercenti commerciali. L'intervento, di importo pari alla pensione minima, viene concesso a favore degli esercenti di attività commerciali o turistiche costretti a cessare anticipatamente l'attività nei 3 anni precedenti il pensionamento di vecchiaia. Si tratta di una forma di ammortizzatore sociale la cui erogazione non comporta alcun onere per lo Stato, dal momento che viene autofinanziato dalla categoria attraverso una specifica contribuzione a carico di tutti gli iscritti alla gestione pensionistica commercianti presso l'Inps.

Bonus energia. Torna l’intervento di eco-sconto fiscale al 55% sui lavori di riqualificazione energetica di edifici e appartamenti. L’utilizzo del credito d’imposta potrà essere “spalmato” su 5 anni.

Massimo scoperto. Sono nulle le clausole contrattuali aventi ad oggetto la commissione di massimo scoperto se il saldo del cliente risulti a debito per un periodo continuativo inferiore a trenta giorni ovvero a fronte di utilizzi in assenza di fido.

Bonus famiglia e assegni.  Slitta dal 31 gennaio 2009 al 28 febbraio il termine per presentare la domanda per richiedere il bonus.

Bonus latte e pannolini. Nel limite di spesa di 2 milioni di euro per l'anno 2009, ai soggetti beneficiari della social card è riconosciuto il rimborso delle spese occorrenti per l'acquisto di latte artificiale e pannolini per i neonati di età fino a tre mesi. Il Fondo di credito per i nuovi nati integrato di ulteriori 10 milioni di euro per l'anno 2009 per la corresponsione di contributi in conto interessi in favore delle famiglie di nuovi nati o bambini adottati nel medesimo anno che siano portatori di malattie rare.

Riforma mercato elettrico. L'obiettivo è quello di superare la tariffa unica nazionale e la suddivisione dell'Italia, ai fini della definizione dei costi energetici, in tre macroaree.

Affitti. Al fine di incrementare la dotazione del Fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione, è autorizzata per l'anno 2009 la spesa di 20 milioni di euro.

Roma. Roma sarà esentata per due anni dal rispetto del patto di stabilità interno per consentire gli investimenti per la metropolitana della capitale.

Creditori della P.A. Sarà più facile ottenere i rimborsi per le imprese creditrici della pubblica amministrazione. Nel 2009, su istanza del creditore, le regioni e gli enti locali hanno facoltà di certificare, nel rispetto dei limiti del Patto di stabilità interno, l'esigibilità del credito. Con la certificazione, le aziende potranno cedere il credito alle banche e a società finanziarie. La cessione sarà valida anche se il contratto di fornitura o di servizio con la pubblica amministrazione aveva escluso la cedibilità del credito.

Infrastrutture. Basterà il via libera della Conferenza dei servizi nelle procedure per la realizzazione delle grandi opere statali.

IVA. Si pagherà solo al momento dell'incasso

Aumentano i fondi destinati al Coni e all’Unire. Per gli anni 2009 e 2010 la quota destinata al Coni (Comitato olimpico nazionale italiano) è stabilita in 470 milioni di euro in in 150 milioni di euro in favore dell'Unire (Unione nazionale per l'incremento delle razze equine).

Prepensionamento dei giornalisti. L'onere annuale sostenuto dall'INPGI per i trattamenti di pensione anticipata, pari a 10 milioni di euro annui a decorrere dall'anno è posto a carico del bilancio dello Stato. La norma intende finanziare i prepensionamenti dei redattori dei soli quotidiani, che si stima saranno 1.500 nel 2009.
(a cura di Alessandra Flora)

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.