logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Piemonte: Testo unico per l'artigianato piemontese

 
E' stato approvato dal Consiglio regionale il nuovo Testo unico sull’artigianato, in sostituzione della legge n. 21/97,  per gestire le risorse pubbliche destinate ad un comparto di 135mila imprese e 303mila addetti, che contribuiscono per il 12% al prodotto interno lordo piemontese. Semplificazione burocratica e snellimento normativo sono le principali novità che lo caratterizzano.

Tra le novità introdotte per favorire lo snellimento e la semplificazione burocratica, l’elemento più significativo è la comunicazione unica per l’iscrizione all’Albo delle imprese artigiane.

Un altro importante risultato raggiunto che avrà riflessi pratici e positivi sulla vita delle imprese è la realizzazione di sistemi di monitoraggio quantitativo e qualitativo degli interventi attuati dalla Regione con l’obiettivo di verificare l’efficacia delle politiche.

Maggiore enfasi è data all’Eccellenza artigiana: nell’ottica di tutelare e valorizzare sempre di più le imprese eccellenti e i consumatori, viene istituito un sistema di verifica del mantenimento dei requisiti richiesti alle imprese che hanno ottenuto il marchio di “Eccellenza artigiana” o il titolo di “Maestro artigiano”.

Previsti anche agevolazioni e servizi che puntano su innovazione, ricerca e qualificazione produttiva e organizzativa, accesso al credito e rafforzamento del sistema di garanzia e controgaranzia, qualità e certificazione di processo e prodotto, sviluppo dell’associazionismo economico e della cooperazione tra imprese, sviluppo delle imprese artigiane a conduzione femminile e giovanile, valorizzazione e tutela dell’artigianato artistico e tipico di qualità, formazione ed aggiornamento tecnico-professionale degli imprenditori e dei lavoratori, consolidamento della presenza dell’artigianato sui mercati nazionali ed esteri (anche attraverso l’organizzazione e la promozione di specifici eventi fieristici), progettazione e realizzazione di marchi di qualità e origine, nascita di nuove imprese, agevolazione del trasferimento d’impresa e del passaggio generazionale.

Il nuovo Testo unico contribuirà a fronteggiare le attuali difficoltà congiunturali, aggiungendosi alle altre misure straordinarie messe in campo dalla Regione, tra cui anche lo stanziamento di 70 milioni di euro a favore del sistema dei Confidi con l’obiettivo di facilitare l’accessibilità al credito per le imprese artigiane.
(Fonte: Regione Piemonte)

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.