logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Emilia-Romagna: la ripartizione del Fondo per la non autosufficienza 2014

 

Disabilità - Photo credit: -LucaM- Photography WWW.LUCAMOGLIA.IT / Foter / Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)La Regione Emilia-Romagna dà il via libera al Fondo regionale per la non autosufficienza, con un finanziamento complessivo per oltre 457 milioni di euro per l'anno in corso.

Le risorse complessive, pari a 457,2 milioni di euro, sono destinate a finanziare i servizi per le persone anziane e disabili non autosufficienti e provengono dalla quota del Fondo nazionale riconosciuta all'Emilia-Romagna per il 2014, pari a 26,6 milioni di euro, e dalle risorse regionali, pari a 430 milioni e 600mila euro.

Tali risorse sono state così ripartite tra i 38 distretti delle Aziende Usl:

  • Bologna: 89,1 milioni di euro;
  • Cesena: 18,8 milioni di euro;
  • Ferrara: 37,4 milioni di euro;
  • Forlì: 19,3 milioni di euro;
  • Imola: 12,5 milioni di euro;
  • Modena: 64,1 milioni di euro;
  • Parma: 42,4 milioni di euro;
  • Piacenza: 29,4 milioni di euro;
  • Ravenna: 39,2 milioni di euro;
  • Reggio Emilia: 46,1 milioni di euro;
  • Rimini: 31,8 milioni di euro.

I fondi sono suddivisi in base alla distribuzione territoriale della popolazione ultra 75enne. Particolare attenzione e risorse dedicate saranno rivolte al sostegno di interventi a favore delle persone con disabilità.

Photo credit: -LucaM- Photography WWW.LUCAMOGLIA.IT / Foter /Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.