logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Conferenza Stato Regioni – accordo su FEAMP e Fondo Famiglia, avanti su FSC

Ok a Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e Fondo Famiglia. Dialogo su risorse Fondo Sviluppo e Coesione per Centro-Nord

Euro

Fondo Sviluppo e Coesione – De Vincenti, utilizzo in sinergia con fondi Ue

Ue, ok a proroga domande PAC e PSR. Verso accordo su FEAMP

Intesa raggiunta sulla ripartizione del FEAMP 2014-2020, il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, con una dotazione di oltre 978 milioni di euro, di cui 537,2 milioni di quota Ue e 440,8 milioni di cofinanziamento nazionale. Via libera anche al Fondo per le politiche della famiglia 2016 da circa 15 milioni di euro, mentre sono in via di definizione i criteri per l'utilizzo delle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) destinate al Centro-Nord, che ammontano complessivamente a 7,7 miliardi di euro.

Accordo sul FEAMP

Tutelare il reddito degli operatori della pesca e dell'acquacoltura e “ridare futuro a tutta la filiera ittica nazionale, puntando in particolare su sostenibilità e innovazione”. Queste, ha spiegato il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, le priorità per l'utilizzo delle risorse FEAMP e del relativo cofinanziamento nazionale.

Oltre alle azioni per migliorare la sostenibilità della pesca e dell'acquacoltura, in termini di biodiversità e di integrità delle risorse marine, i fondi finanzieranno infatti l'attuazione della Politica comune della pesca (PCP), interventi per l'aumento dell'occupazione e la coesione territoriale e misure per favorire la commercializzazione e la trasformazione dei prodotti ittici.

Programma Operativo Nazionale Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca - FEAMP Italia 2014-2020

Ok al Fondo per la Famiglia 2016

Intesa anche sul Fondo per le politiche per la famiglia 2016, con una dotazione di oltre 15 milioni di euro, di cui il 50% per azioni di competenza statale e il 50% per attività di competenza regionale, tra cui interventi a favore della natalità.

In base all'accordo, ha spiegato il ministro per gli Affari regionali con delega alla Famiglia Enrico Costa, ogni Regione potrà erogare le risorse a disposizione per bonus per nuovi nati e per il sostegno ai servizi per la prima infanzia.

Bonus bebe' - al via domande per assegni a famiglie

Al lavoro su risorse FSC Centro-Nord

Governo e Regioni hanno anche condiviso un percorso per l'utilizzo delle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione destinate al Centro-Nord. Dei 38,8 miliardi del Fondo Sviluppo e Coesione, l'80%, quindi circa 31,1 miliardi, va infatti al Mezzogiorno, mentre il 20% residuo, per un valore di circa 7,7 miliardi, è destinato alle Regioni del Centro e settentrionali.

In buona parte queste risorse dovrebbero essere allocate su interventi di rilievo interregionale , mentre altri finanziamenti verranno invece assegnati attraverso accordi tra le singole Regioni e il Governo.

Tra i settori di investimento, ha spiegato la presidente dell'Umbria Catiuscia Marini, rientrano le infrastrutture, i beni culturali, l'ambiente e la riqualificazione urbana. Parallelamente, ha aggiunto, “abbiamo approvato il Piano nazionale anticorruzione 2016”, per garantire maggiore trasparenza in materia di materia di appalti e contratti.

Politica Coesione - De Vincenti, fondi Ue e FSC per il Mezzogiorno

Photo credit: verkeorg

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.