logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Legge di Stabilita’ 2016 – via a registrazioni per bonus cultura giovani

 

I giovani del 1998 residenti in Italia possono aderire alla prima fase di 18app.it per ottenere 500 euro da spendere in cultura a partire da ottobre

giovani

Legge di Stabilita' 2016 - card per famiglie numerose e bonus cultura

Scuola e Ricerca – Legge 89-2016 e Decreto MIUR per assunzione giovani

Aderendo al progetto “18app.it” i giovani diciottenni residenti in Italia potranno richiedere il bonus cultura da 500 euro previsto dalla legge di Stabilità 2016.

Legge Stabilita’ 2016, bonus cultura

La legge di Stabilità 2016 prevede l’assegnazione di una card cultura per i giovani, rivolta a tutti i cittadini italiani o di altri Paesi membri Ue residenti in Italia, che compiono 18 anni nel 2016. La carta elettronica, dell’importo massimo di 500 euro, potrà essere utilizzata per l'ingresso a teatro, cinema, musei, mostre, eventi culturali, spettacoli dal vivo, oltre che per l’acquisto di libri e per l’accesso a monumenti, gallerie, aree archeologiche e parchi naturali.

Attraverso il progetto “18app.it” il Governo assegnerà ai ragazzi e alle ragazze nati nel 1998 la carta che potrà essere utilizzata a partire da ottobre fino al 31 dicembre 2017.

Nella fase iniziale del progetto, che ha preso il via il 15 settembre, gli esercenti (sia fisici che online) e gli enti culturali interessati potranno iniziare a registrarsi sul portale www.18app.it, mentre i giovani che hanno già compiuto 18 anni nel 2016 potranno richiedere l’identità digitale SPID necessaria per la domanda di bonus.

Legge Stabilità 2017, pacchetto giovani

Il Governo ha annunciato lo stanziamento di 500 milioni di euro nella prossima legge di Stabilità per finanziare interventi rivolti ai giovani, tra cui:

  • il rinnovo del bonus cultura per i diciottenni,
  • l’assegnazione di 50 milioni di euro al Fondo integrativo statale per il diritto allo studio,
  • l’introduzione di una “no tax area”, rivolta alle matricole universitarie con ISEE compreso tra 12mila e 15mila euro, che esenterebbe dalle tasse universitarie i redditi più bassi,
  • la creazione di super borse di studio da 10-15mila euro da assegnare agli studenti più meritevoli e provenienti da famiglie con redditi bassi,
  • la definizione di un fondo premiale per i dipartimenti universitari migliori.

L’obiettivo di questo pacchetto di misure è sostenere i giovani italiani nel proprio percorso di formazione, spesso abbandonato a causa delle tasse universitarie elevate e della mancanza di borse di studio. L’Italia, infatti, negli ultimi anni ha registrato un crollo delle immatricolazioni, con un notevole aumento dei Neet, i giovani tra i 20 e i 24 anni di età che sono fuori sia dal mercato del lavoro che dalle università e dai percorsi di studio.

Volontariato - Corpo europeo solidarieta’ per giovani under 30

Photo credit: francisco_osorio via Foter.com / CC BY

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.