logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

UE: Il Piano d'Azione per la Mobilita' Urbana

Parigi, foto di BrokenSpherePer la prima volta la Commissione europea presenta un piano d'azione per la mobilità urbana, con cui intende sostenere le autorità locali, regionali e nazionali nella lotta ai cambiamenti climatici, nella creazione di un efficiente sistema di trasporti e nel rafforzamento della coesione sociale. In particolare l'UE vuole promuovere lo scambio di informazioni, lo sviluppo e la sperimentazione di nuove soluzioni. La diffusione e la riproduzione di approcci innovativi consentiranno alle autorità pubbliche di agire di in maniera più efficace.

Il piano d'azione intende:

  • promuovere politiche integrate per affrontare la complessità dei sistemi di trasporto urbano, le questioni di governance e la necessaria coerenza tra politiche diverse, ad esempio tra quella della mobilità urbana e quella della coesione, dell'ambiente o della salute.
  • concentrarsi sui bisogni dei cittadini promuovendo informazioni affidabili sui viaggi, nonché un elevato livello di tutela dei diritti dei passeggeri;
  • sostenere i trasporti urbani non inquinanti introducendo nuove tecnologie pulite e carburanti alternativi, nonché promuovendo la tassazione intelligente per incoraggiare gli utenti a cambiare le loro abitudini in materia di trasporti;
  • rispondere alle richieste di finanziamento valutando attentamente le opportunità esistenti, gli innovativi modelli di partenariato privato e pubblico, nonché le nuove soluzioni di finanziamento;
  • incoraggiare la condivisione di esperienze e conoscenze per permettere un miglior accesso a queste informazioni e aiutare gli interessati a fare tesoro di tali esperienze, nonché dei dati e delle statistiche;
  • ottimizzare la mobilità urbana a favore di un'integrazione, di un'interoperabilità e di un'interconnessione efficaci tra le reti di trasporto;
  • migliorare la sicurezza stradale, specialmente a favore degli utenti della strada vulnerabili quali giovani e anziani.
I principali temi su cui si centra il piano:

Miglioramento dell’informazione: per agevolare i trasporti, la Commissione lavorerà di concerto con gli operatori e con le autorità del settore per migliorare le informazioni sui viaggi. Verranno studiate le norme di accesso alle zone verdi introdotte in tutta l'UE, nonché l'eventuale necessità di azioni future.

Diritti dei passeggeri: la Commissione lavorerà di concerto con gli interessati per fissare una serie di impegni volontari sui diritti dei passeggeri nel trasporto urbano. Poiché le persone con disabilità hanno il diritto di accedere al trasporto urbano al pari delle persone normodotate, il tema della mobilità urbana farà parte della strategia UE in materia di disabilità.

Migliore pianificazione: una pianificazione integrata può offrire una risposta alle numerose sfide della mobilità che le città si trovano ad affrontare. Per accelerare la sottoscrizione di piani di mobilità urbana sostenibili nelle città e nelle regioni, la Commissione preparerà materiale informativo e avvierà attività promozionali. Verranno altresì redatti documenti di orientamento su aspetti importanti relativi a detti piani, quali la distribuzione delle merci nelle aree urbane e i sistemi di trasporto intelligenti per la mobilità urbana.

Rendere i trasporti più ecologici: molti sono i cittadini che vorrebbero rendere i trasporti più ecologici. La Commissione continuerà a sostenere i progetti di ricerca e dimostrazione, ad esempio sui veicoli a basse emissioni e a emissioni zero. Verrà proposta una guida internet ai veicoli puliti e a basso consumo energetico e, di concerto con gli Stati membri, verranno stabilite le modalità per includere la guida efficiente sotto il profilo del consumo energetico nei programmi degli esami di guida. La Commissione tratterà inoltre questioni di mobilità urbana con gli interessati del settore della sanità.

Condividere le esperienze: per aiutare i responsabili politici a condividere le esperienze, la Commissione instituirà un database contenente informazioni su un'ampia gamma di soluzioni testate e già attuate. Il database conterrà inoltre un riepilogo della normativa e degli strumenti finanziari UE inerenti alla mobilità urbana e offrirà strumenti didattici.

Finanziamento: la Commissione si impegnerà ad ottimizzare le attuali fonti di finanziamento UE, tenendo altresì in considerazione le future necessità in materia. Verrà inoltre redatto un documento di orientamento sulla mobilità urbana sostenibile e sulla politica di coesione, e verrà analizzata l'efficacia delle varie soluzioni di tariffazione dei trasporti urbani.

Le azioni previste saranno avviate nei prossimi quattro anni. Nel 2012 la Commissione effettuerà una revisione dell'attuazione del presente piano d’azione e valuterà l’esigenza di ulteriori interventi.

Per approfondire: Urban Mobility

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.