logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Campania: i prossimi interventi per lo sviluppo decisi dalla Giunta regionale

Palazzo dell'Accademia delle Belle Arti di Napoli Riuniti oggi a Napoli il presidente della Regione Bassolino, gli assessori Marone, Cascetta, Mazzocca e Gabriele, i segretari regionali di Cgil-Cisl-Uil e Ugl, Gravano, Lucci, Rea e Femiano e il presidente di Confindustria Campania, Giorgio Fiore, per esaminare lo stato dell'economia regionale e l'attuazione dei provvedimenti anticrisi finora assunti dalla giunta, che pare ammontino complessivamente a 1,1 miliardi di euro

Illustrati nel dettaglio i provvedimenti messi in campo a sostegno delle attività produttive e dei lavoratori delle aziende in crisi.

Attraverso il Paser e la riforma degli incentivi regionali sono stati stanziati 115 milioni di euro di cui:

  • 45 milioni di euro per sbloccare 6 contratti di programma regionali,
  • 49 milioni di euro per finanziare i progetti di innovazione e sviluppo,
  • 21 milioni di euro per l'incentivo alle imprese sul consolidamento delle passività a breve.

Nei prossimi tre mesi, verranno, inoltre sbloccati ulteriori 100 milioni di euro per:

  • i nuovi contratti di programma regionali,
  • 35 milioni di euro per finanziare le borse lavoro finalizzate all'assunzione di almeno 10mila giovani campani e
  • 9 milioni di euro per rifinanziare il bando per l'incentivo del consolidamento delle passività a breve.

La Giunta Regionale sarebbe quindi pronta a stanziare 50 milioni di euro per sbloccare l'incentivo sul credito d'imposta per nuovi investimenti non appena avrà l'approvazione del Ministero delle Finanze.

Infine, il presidente Bassolino ha ribadito il forte impegno affinchè il Governo Nazionale sblocchi 4 miliardi di fondi FAS - Fondo Aree Sottoutilizzate e consenta l'avvio delle misure previste nel Programma Attuativo Regionale, dove 300 milioni di euro sono specificatamente finalizzati al sostegno delle attività produttive.

"Quella di oggi è stata una discussione molta positiva e utile a fissare le priorità dei prossimi mesi per fronteggiare la crisi e rilanciare lo sviluppo nella nostra regione", ha detto il presidente Bassolino, che ha pure assicurato circa possibili incentivi affinché le aziende stabilizzino gli interinali e risorse alla formazione e all'orientamento.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.