logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Proprieta' intellettuale: i finalisti dei DesignEuropa Awards

DesignEuropa AwardsC'è anche un italiano tra i finalisti del concorso DesignEuropa, promosso dall'Ufficio dell'UE per la proprietà intellettuale (EUIPO) per celebrare le imprese e i designer che hanno introdotto sul mercato un disegno o un modello d’eccellenza.

Proprieta’ intellettuale: emergenza contraffazione in UE 

L'Ufficio dell'UE per la proprietà intellettuale (EUIPO) ha rivelato i nomi dei finalisti dei DesignEuropa Awards, in vista della cerimonia di premiazione che si svolgerà a fine novembre a Varsavia (Polonia).

EUIPO: come tutelare la proprieta' intellettuale

DesignEuropa Awards

L'obiettivo dei premi DesignEuropa è quello di sensibilizzare il pubblico in merito al sistema di protezione dei disegni e dei modelli nell'UE e di promuovere il disegno o modello quale prezioso diritto di proprietà intellettuale.

Il design rappresenta infatti il motore principale dell’innovazione e della crescita economica. Le industrie ad alta intensità di disegni e modelli generano il 12% di tutti i posti di lavoro nell’UE e quasi il 13% del suo PIL. Inoltre gli investimenti nel settore del design sono redditizi; le imprese che investono molto nel design realizzano, in media, il 38% in più di reddito rispetto alle imprese che non lo fanno. 

Il concorso, scaduto lo scorso maggio, è dedicato a persone fisiche, enti o istituzioni di qualsiasi nazionalità, che sono titolari di disegni o modelli comunitari registrati validi, commercializzati e venduti (in qualsiasi paese).

I finalisti

L'EUIPO ha individuato 8 finalisti nell'ambito delle due categorie dei DesignEuropa Awards:

Industria

  • Nadja Roth e Tobias Reese con ARTIS pheno (Siemens Healthcare GmbH)
  • Romero Vallejo con Docks (Gandía Blasco S.A.)
  • Maciej Fiedler con Intercom (Fibar Group S.A.)
  • Alberto Meda con Origami (Tubes Radiatori Srl)

Imprese piccole ed emergenti

  • Sara Clement con Air.Go.2.0 (Marcus P Holding, Marcus Pederson ApS)
  • Arif Veendijk, Grzegorz Ciupiński, Jakub Oller, Jeroen de Graaf, Michał Biernat, Reiner Halbertsma, Rogier Braak e Sander Patje con Braster (Braster S.A.)
  • Alex Fernández Camps con Loclock (Durbanis SLU)
  • Primož Jeza con Nico Less (DONAR d.o.o)

Tra i finalisti della prima categoria c'è il designer italiano Alberto Meda con Origami, un radiatore decorativo verticale, caratterizzato da un design che richiama l’omonima arte giapponese, realizzato dall'azienda trevigiana Tubes Radiatori Srl.

I vincitori saranno annunciati nel corso di una cerimonia di premiazione in programma per il 27 novembre 2018 a Varsavia.

> Finalisti

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.