logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Educazione ambientale: via al bando per progetti nelle scuole

 

Educazione ambientale - photo credit: Brisbane City CouncilC'è tempo fino al 20 gennaio 2019 per partecipare al bando lanciato dal Ministero dell'Ambiente, in collaborazione con il MIUR, per il finanziamento di progetti di educazione ambientale nelle scuole.

Sviluppo sostenibile: bando per iniziative imprenditoriali in Paesi partner

Al via il bando del Ministero dell’Ambiente in attuazione del Protocollo firmato con il Ministero dell'Istruzione per portare l’educazione ambientale in tutte le scuole. Le risorse ammontano a 1,3 milioni di euro, di cui 800 mila euro stanziati dal Ministero dell'Ambiente e 500 mila euro messi a disposizione dal MIUR.

Scuola – contributi per formazione, sport ed emergenze educative

Le proposte dovranno consentire la realizzazione di progetti in materia di educazione, comunicazione ambientale e allo sviluppo sostenibile, prioritariamente nei territori di pertinenza dei 24 Parchi nazionali.

Tre le aree di intervento dei progetti: 

  • Area I - Qualità dell’aria ed energia pulita. Sono privilegiati i progetti di educazione ed informazione ambientale riferiti ai settori: mobilità sostenibile; energie alternative; risparmio energetico; eco architettura e bioedilizia;
  • Area II - Valorizzazione della biodiversità. Sono privilegiati i progetti di educazione ed informazione ambientale riferibili ai settori: valorizzazione turistica delle aree naturali protette nazionali; tutela e valorizzazione degli habitat nazionali; tutela e valorizzazione delle aree verdi urbane; conoscere e tutelare il mare/conoscere e tutelare il territorio;
  • Area III - Raccolta differenziata dei rifiuti e lotta alle ecomafie. Sono privilegiati progetti di educazione ed informazione ambientale riferibili al tema dell’economia circolare, applicabile ai settori: il riuso dei materiali; la raccolta differenziata di qualità; il recupero e riciclo dei rifiuti; la lotta alle ecomafie, contrastare l’uso di prodotti plastici mono uso attraverso l’uso di soluzioni alternative ed eco compatibili.

“Associazioni, scuole, istituzioni avranno la possibilità di collaborare alla diffusione di una nuova consapevolezza ambientale”, ha spiegato il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

Le associazioni operanti nel settore della tutela ambientale e della promozione di corretti stili di vita possono infatti presentare progetti in collaborazione con le scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema nazionale di istruzione e potranno inoltre avvalersi della collaborazione dell’I.S.P.R.A., del comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari e del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia costiera.

I contributi possono coprire fino all'80% della spesa e non dovranno superare l'importo di 30mila euro.

Le proposte devono essere presentate al Ministero dell'Ambiente entro le ore 11.00 del 20 gennaio 2019.

Bilancio UE post 2020: Programma LIFE, piu' fondi per la tutela ambientale

Photo credit: Brisbane City Council

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.