logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Bonus Anpal: estesa la cumulabilita' degli incentivi per le imprese

Bonus Anpal “Io lavoro” 2020Un nuovo aggiornamento dell'Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (Anpal) sul bonus “Io Lavoro”, varato per agevolare l’assunzione a tempo indeterminato o con contratto di apprendistato professionalizzante di giovani disoccupati, ha esteso la cumulabilità degli incentivi per il 2020.

> Garanzia Giovani – un partecipante su due trova lavoro

Il nuovo decreto Anpal 66/2020 ha stabilito che gli incentivi previsti da "Io Lavoro" sono cumulabili anche con l’esonero per l’assunzione stabile di giovani fino a 35 anni di età, previsto dalla Legge di Bilancio 2020, nel limite massimo annuale di 8.060 euro. 

> Consulta il decreto direttoriale Anpal 66/2020 del 21 febbraio 2020

Bonus Anpal "Io Lavoro"

La misura, approvata con il decreto direttoriale n. 44/2020, prevede fino a 8.060 euro a favore dei datori di lavoro privati che, nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020, assumono disoccupati di età compresa tra i 16 e i 24 anni.

Il range d’età è estendibile a 25 anni e oltre per coloro che risultano privi di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi. Condizione inderogabile per la fruizione del bonus è che gli assunti non devono aver avuto un rapporto di lavoro negli ultimi sei mesi con lo stesso datore di lavoro.

Consulta il decreto direttoriale Anpal 44/2020 del 6 febbraio 2020 

Le tipologie di contratto incentivate

L’incentivo spetta per le assunzioni effettuate in tutte le regioni, ad esclusione della provincia autonoma di Bolzano, indipendentemente dalla residenza del lavoratore.

Le tipologie contrattuali incentivate sono:

  • contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione;
  • contratto di apprendistato professionalizzante.

Inoltre, il bonus è riconosciuto anche in caso di lavoro a tempo parziale e trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a tempo determinato. Restano esclusi dall’applicazione del bonus il lavoro domestico, quello occasionale e l'intermittente.

> Garanzia Giovani – presi in carico quasi otto registrati su dieci

Quante risorse e come partecipare

La gestione della misura è affidata all’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS), e avviene nel limite complessivo di spesa pari ad oltre 329 milioni di euro. Il contributo graverà sul Programma operativo nazionale “Sistemi di Politiche Attive per l’Occupazione” (PON SPAO) e sul Programma Operativo Complementare “Sistemi di Politiche Attive per l’Occupazione" 2014 – 2020 (POC SPAO).

Al fine di fruire del beneficio di “Io Lavoro”, i datori di lavoro interessati devono inoltrare un’istanza preliminare di ammissione all’INPS esclusivamente attraverso l’apposito modulo telematico indicando i dati relativi all’assunzione effettuata o che intendono effettuare. A seguito dell’autorizzazione, l’erogazione del beneficio avviene mediante conguaglio sulle denunce contributive.

L’incentivo deve essere fruito, a pena di decadenza, entro il 28 febbraio 2022.

UE: piu’ imprenditorialita’ grazie a giovani, donne e stranieri

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.