logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Motor Valley: CDP lancia a Modena l'acceleratore italiano per l'automotive

 

Motor valley CDPGrazie ad un'operazione congiunta del Fondo Acceleratori di CDP Venture Capital Sgr-Fondo Nazionale Innovazione, Fondazione di Modena e UniCredit, nasce a Modena il Motor Valley Accelerator, il primo acceleratore italiano dedicato al settore automotive.

CDP: arrivano Acceleratore Imprese e Digital Xcelerator per sostenere aziende e startup

Come funziona il Motor Valley Accelerator di Modena

Il Motor Valley Accelerator  - che sarà gestito da Plug and Play e CRIT - ha l’obiettivo di movimentare complessivamente 20 milioni di euro verso le start-up accelerate, catalizzando l’interesse internazionale verso questo nuovo polo innovativo dell’automotive italiano.

L'acceleratore avrà sede a Modena, nel cuore della Motor Valley, con l’obiettivo di aiutare l’Italia a giocare un ruolo da protagonista in una fase di grandi transizioni nella mobilità, dal motore elettrico e la sostenibilità in senso lato alla connettività e la guida autonoma. Le start-up, identificate in fase pre-seed e seed, le fasi embrionali della loro crescita, riceveranno il supporto di un percorso strutturato verso la validazione del proprio modello di business fruendo dell’expertise, del network e della capacità di investimento finanziario dei partner dell’Acceleratore, con l’obiettivo di crescere e diventare campioni nazionali di innovazione nel panorama dell’automotive e del motor-tech.

Le start-up selezionate avranno accesso ad un percorso di accelerazione di 6 mesi, al termine del quale le migliori potranno ricevere un ulteriore investimento da parte del Fondo Acceleratori di CDP Venture Capital Sgr, la Fondazione di Modena, UniCredit e la stessa Plug and Play Italy.

Il lancio del Motor Valley Accelerator - presentato insieme al Fondo “Mobility & Digital" - rientra in una strategia complessiva di CDP Venture Capital Sgr - Fondo Nazionale Innovazione, di creazione di una rete di 20 acceleratori fisici sul territorio concentrati nei distretti ad alta specializzazione tecnologica, e di un acceleratore digitale per la formazione delle start-up, denominato Digital Xcelerator, per creare un network di sostegno alla nascente imprenditoria innovativa in Italia.

> CDP: 30 milioni per la crescita di PMI e Small-Mid Cap

Spazio CDP: a Modena il primo punto informativo regionale per imprese e PA

Sempre a Modena è stato siglato l’accordo di collaborazione territoriale tra CDP, Fondazione di Modena, Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e Fondazione Cassa di Risparmio di Parma, che ha sancito l'apertura del punto informativo presso la sede della Camera di Commercio di Modena, all’interno del progetto “Spazio CDP” esteso a diverse altre città italiane.

L’accordo si inserisce nell’ambito della collaborazione tra ACRI (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio Spa) e Cassa Depositi e Prestiti, con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la presenza di CDP sul territorio e la cooperazione con le singole Fondazioni per lo sviluppo di progetti congiunti a beneficio delle comunità locali.

Negli “Spazio CDP” di Modena, Forlì e Parma sarà possibile incontrare i referenti CDP, che forniranno supporto integrato a soggetti sia pubblici che privati, facendo sistema delle diverse esigenze e aumentando la coesione con il territorio. Il progetto rientra nel nuovo approccio di Cassa Depositi e Prestiti focalizzato sullo sviluppo sostenibile dei territori – oggi più che mai da affiancare nella ripartenza economica – attraverso un rinnovato supporto a tutti gli stakeholders e con una particolare attenzione alle imprese di piccola e media dimensione.

L’apertura dello “Spazio CDP” di Modena - il primo in Emilia-Romagna e al quale seguiranno i punti informativi di Forlì e Parma - rappresenta una delle tappe del più ampio programma di apertura delle nuove sedi di CDP in Italia, che ha già visto l’avviamento degli uffici di Firenze, Genova, Napoli, Torino e Verona, degli “Spazio CDP” di Cagliari, Perugia, Sassari, Trento e Rovereto e che, nel massimo rispetto delle norme anti Covid, proseguirà nei prossimi mesi con le inaugurazioni delle sedi di Ancona, Bari, Milano e Roma e di ulteriori punti informativi nel territorio nazionale.

Il coinvolgimento delle Fondazioni nelle iniziative che CDP porta avanti di concerto con le Regioni e le Provincie autonome, consente di aumentare la leva finanziaria e l’efficacia degli interventi a supporto della crescita del tessuto economico-sociale.

Con lo stesso obiettivo, è stato firmato da CDP, Fondazione di Modena, Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e Fondazione Cassa di Risparmio di Parma un protocollo d’intesa per la promozione di iniziative di potenziamento del sistema infrastrutturale, di sviluppo urbano sostenibile e di rilancio economico del territorio. In base a quest’intesa, le parti collaboreranno per individuare azioni di sviluppo nelle seguenti aree: supporto tecnico e finanziario verso le imprese e gli Enti Pubblici per la realizzazione, ad esempio, di progetti infrastrutturali, percorsi di formazione manageriale, progetti di innovazione e filiera, eventuale coinvolgimento nelle iniziative che CDP porta avanti con le Regioni a supporto della crescita del tessuto imprenditoriale locale.

L’accordo tra CDP, Fondazione di Modena e Camera di Commercio di Modena, ha l’obiettivo di individuare la sede del punto informativo CDP presso gli spazi della stessa Camera di Commercio, per garantire supporto e vicinanza a imprese ed enti pubblici.

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.