logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

India: intesa CDP-Fondo indiano NIIF per investimenti infrastrutturali made in Italy

 

Accordo CDP-NIIF per investimenti italiani in IndiaGrazie ad un nuovo accordo firmato da CDP con il National Investment and Infrastructure Fund dell'India, sarà più semplice per le aziende italiane entrare nel mercato indiano delle infrastrutture e, più in generale, fare investimenti nel Paese. Ecco come.

Manovra 2021: per l’internazionalizzazione dovrebbero esserci 1,5 miliardi

In occasione del vertice governativo Italia-India del 6 novembre, Cassa Depositi e Prestiti (CDP) ha sottoscritto un Memorandum of Understanding (MoU) con il National Investment and Infrastructure Fund (NIIF), il fondo partecipato dal governo indiano e dedicato agli investimenti di lungo termine in sviluppo infrastrutturale e sostenibile.

Si tratta di un’ottima notizia per il settore italiano delle infrastrutture, perché l’intesa permetterà alle nostre imprese di operare più facilmente nel ricco mercato indiano.

Cosa prevede l’intesa CDP-NIIF

Grazie all’accordo infatti CDP - in partnership con NIIF - si propone di svolgere un ruolo di promotore di iniziative di interesse strategico per il sistema Italia in India per l’individuazione e il supporto a progetti che prevedano la partecipazione dei campioni nazionali e delle filiere strategiche italiane che operano nel Subcontinente indiano

Il MoU prevede infatti la possibilità, per le parti, di co-investire in progetti, società o fondi che operino in India e che risultino strategici per il Sistema Paese Italia e target di investimento del Fondo di Fondi di NIIF, in particolare nei settori delle infrastrutture verdi, delle energie rinnovabili e dell’economia circolare.

Investimenti esteri: via allo screening UE per bloccare quelli pericolosi

Quanto vale l’India per l’export italiano

L’India risulta essere un importante mercato di sbocco per le società e per le filiere italiane come quelle delle costruzioni o dei macchinari agricoli e per il settore dell’energia rinnovabile.

Quello indiano infatti, è il sesto mercato di destinazione dell’export italiano in Asia-Pacifico: ad oggi le esportazioni italiane verso l’India - trainate dall’industria manifatturiera - sfiorano i 4 miliardi di euro.

Il nostro Paese, del resto, è il quinto partner commerciale dell'India nell'UE con scambi bilaterali di 9,52 miliardi di euro nel 2019. Dal canto suo l'India è al 16° posto come paese di origine delle importazioni italiane.

Access2Markets: il nuovo portale UE con le informazioni giuste per esportare

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.