logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Bando MISE da 16 milioni per ricerca su efficienza energetica e fotovoltaico

 

Ricerca fotovoltaico efficienza energeticaResterà aperto fino all'inizio di marzo il bando del Ministero dello Sviluppo economico per il finanziamento di progetti di ricerca e sviluppo di interesse generale per il settore elettrico. A disposizione di imprese e centri di ricerca ci sono 16 milioni di euro.

Superbonus, idrogeno, mobilità sostenibile: cosa c’è di green nel Recovery Plan

Il bando intende finanziare progetti di ricerca finalizzati all’innovazione tecnica e tecnologica di interesse generale per il settore elettrico, come previsto dal Piano triennale della Ricerca di Sistema elettrico nazionale 2019-2021.

Bando MISE per R&S nel settore elettrico: contributi a imprese e centri di ricerca

Il bando è rivolto alle imprese già costituite alla data della presentazione della proposta di progetto, che esercitano attività dirette alla produzione di beni e/o di servizi, e agli organismi di ricerca.

Le proposte progettuali devono prevedere attività di ricerca industriale e/o di sviluppo sperimentale e devono essere finalizzate all’innovazione tecnica e tecnologica di interesse generale per il settore elettrico, nei seguenti settori:

  • fotovoltaico ad alta efficienza;
  • sistemi di accumulo, compresi elettrochimico e power to gas, e relative interfacce con le reti;
  • efficienza energetica dei prodotti e dei processi industriali, così come identificati nel decreto direttoriale 9 agosto 2019.

Nel caso di una proposta congiunta, deve essere individuato un capofila. Né gli organismi di ricerca, né le piccole e micro imprese possono presentare progetti autonomamente o assumere il ruolo di capofila.

Le risorse a disposizione sono pari a 16 milioni di euro, mentre l’intensità del contributo ammonta al 50% della spesa per le attività di ricerca industriale e al 25% per le attività di sviluppo sperimentale. Il costo complessivo del progetto deve essere compreso tra 1 milione di euro e 3 milioni di euro.

Le domande devono essere presentate entro le ore 12.00 del 3 marzo 2021.

L’economia circolare non è una passeggiata. Nel Recovery Plan servono progetti credibili

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.