logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Istituto Credito Sportivo, finanziamenti factoring e acquisto crediti fiscali per sport e cultura

 

Ics amplia la propria offerta, finanziamenti factoring e acquisto crediti fiscali per lo Sport e la Cultura - Foto da PixabayL’Istituto per il Credito Sportivo ha ampliato il portafoglio delle opportunità e delle soluzioni offerte alla propria clientela di riferimento introducendo una nuova linea di finanziamenti factoring e di soluzioni per l’acquisto dei crediti fiscali per i settori sport e cultura.

Istituto Credito Sportivo lancia nuovi finanziamenti per la cultura

In linea con i nuovi obiettivi del Piano Industriale 2020-2023, l'Istituto, banca sociale per lo sviluppo sostenibile dello Sport e della Cultura, prosegue il proprio percorso di crescita con nuove prospettive di mercato, per incidere positivamente sul benessere e la competitività dell’Italia, dei suoi territori e delle sue comunità.

Per migliorare l’offerta di servizi e prodotti dedicati ai sistemi sportivi e culturali e soddisfare le esigenze di finanza a breve termine, l'Ics ha sviluppato due strumenti: factoring e acquisto di bonus fiscali.

A stretto giro, l'Istituto sarà attivo anche nell’acquisto a titolo definitivo del tax credit riconosciuto ai produttori di opere audiovisive e agli esercenti di sale cinematografiche.

Nuovi prodotti Credito Sportivo: finanziamenti factoring e acquisto crediti fiscali 

Con lo strumento del factoring, l'Istituto, a partire dal mondo del calcio e del basket professionistico, da una parte, e dell’audiovisivo, dall'altra, sosterrà esigenze finanziarie a breve termine attraverso lo smobilizzo di crediti relativi a:

  • diritti audiovisivi dei quali sono titolari i club professionistici e le rispettive Leghe di calcio e basket; 
  • contratti di sponsorizzazione;
  • saldi attivi derivanti dalla cessione/acquisizione dei giocatori; 
  • contratti relativi a realizzazione, coproduzione e distribuzione di opere audiovisive. 

Con l’acquisto dei bonus fiscali previsti dal decreto Rilancio (dl 34-2020), l'Ics vuole offrire ad ASD, SSD, Onlus e APS operanti nel mondo dello sport e della cultura, nonché alle imprese esecutrici dei lavori, un importante strumento di liquidità, che rappresenta allo stesso tempo un’occasione di ammodernamento nel segno della sostenibilità degli impianti gestiti.

In particolare, l'Istituto interverrà in relazione alle seguenti detrazioni fiscali

  • superbonus 110%; 
  • ecobonus ordinario (efficienza energetica e installazione di impianti fotovoltaici);
  • sismabonus ordinario (misure antisismiche); 
  • ristrutturazione (recupero patrimonio edilizio); 
  • recupero o restauro facciate; 
  • installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. 

Guida al superbonus: interventi ammessi, cessione del credito e sconto in fattura. Ultime novità

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.