logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Startup: al via l’acceleratore per il settore proptech e edilizia sostenibile

 

Acceleratore CDP VC HabiTech - Foto di SkitterphotoCon una dotazione iniziale di 5,75 milioni, HabiTech mira a potenziare la crescita delle startup che operano nel settore proptech, attraverso l’applicazione di soluzioni tecnologiche e digitali rivolte all’immobiliare. La call per la selezione delle prime 10 startup che parteciperanno all’acceleratore è aperta fino al 15 luglio.

Ecosistema europeo innovazione: l'EIC cerca nuovi partner per attrarre investimenti

Cos’è HabiTech e come funziona?

Habitech può contare su un budget di partenza di 5,75 milioni di euro per gli investimenti in accelerazione e per i successivi step di crescita delle startup. L’obiettivo è sostenere lo sviluppo delle aziende che operano nell’ambito dei servizi innovativi per il settore degli edifici, con particolare focus sullo sviluppo di tecnologie legate alla sostenibilità.

Numerose sono le possibili declinazioni progettuali, tra le quali i servizi di tipo finanziario per il real estate, le piattaforme digitali per amplificare l’attivazione di quartieri urbani, la gestione delle compravendite e dei servizi immobiliari, la gestione della rete domestica dei consumi tramite artificial intelligence e big data, le soluzioni per efficientamento energetico, local energy systems, smart districts e la gestione delle comunità energetiche.

Il programma selezionerà ogni anno, per tre anni, fino a 10 startup in fase seed e pre-seed che potranno accedere a un investimento iniziale di 115mila euro e parteciperanno a un programma di accelerazione della durata di 4 mesi, focalizzato sulla crescita per l’accesso al mercato.

Grazie alla collaborazione con i partner coinvolti, le startup potranno confrontarsi direttamente con esperti del mercato e avranno l’opportunità di validare la propria soluzione in contesti reali. Infine, i migliori progetti avranno accesso ad ulteriori investimenti già stanziati dai promotori dell’iniziativa. 

La call per la selezione delle prime 10 startup è aperta fino al 15 luglio.

Per saperne di più sulla call consulta la scheda di sintesi

Dov'è HabiTech e chi sono i partner del progetto?

Lanciato da CDP Venture Capital, HabiTech sarà ospitato a Milano, negli spazi di COIMA in Porta Nuova, dove le startup potranno utilizzare la piattaforma digitale di quartiere del Gruppo per accelerare test e prototipizzazione.

Il programma è parte della Rete Nazionale Acceleratori CDP, il network di snodi fisici sul territorio, focalizzati nei mercati a più elevato potenziale che CDP Venture Capital sta realizzando per accompagnare i nuovi talenti dell’innovazione nel loro percorso di crescita.

HabiTech sarà gestito da Digital Magics, incubatore certificato di startup, e MassChallenge, operatore statunitense con oltre 10 anni di esperienza e un track record di oltre 3mila realtà accelerate. Sono inoltre promotori e partner dell’operazione il Gruppo COIMA, specializzato nell’investimento, sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari italiani per conto di investitori istituzionali, Ariston Group, tra i leader globali del comfort termico per gli ambienti e l’acqua sanitaria, e Novacapital.

Inoltre, a supporto del programma hanno già aderito aziende come partner dell’iniziativa, quali illimity BankPlanet Smart CityGabetti Lab e COSTIM.

I promotori e i partner corporate contribuiranno all’identificazione delle aree di studio del programma e alla selezione delle startup accelerate, fornendo loro attività di mentorship e di tutoraggio e supportando i gestori di HabiTech attraverso il trasferimento di expertise e competenze nel real estate.

Torna il premio 2031, oltre un milione di euro per startup e aziende innovative

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.