logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Servizio civile: via al bando per oltre 2mila volontari

 

Servizio civile universale - Foto di fauxels da PexelsAperta fino a fine settembre la selezione dei giovani tra i 18 e i 28 anni che intendono partecipare, in qualità di operatori volontari, a uno dei progetti di servizio civile che si realizzeranno su tutto il territorio nazionale.

Le istituzioni europee offrono nuove opportunità di tirocinio

L'avviso mette a disposizione complessivamente 2.613 posti per volontari da impiegare nei 268 progetti di Servizio civile universale digitale e Servizio civile ambientale, cui si aggiunge anche un programma di Servizio civile universale autofìnanziato dal Comune di Latina - Servizio Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili.

Nello specifico:

  • 2.160 sono i posti disponibili per i 212 progetti afferenti a programmi di Servizio civile digitale da realizzarsi in Italia con fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) relativi alla Missione 1 Componente 1 (M1C1) – Investimento 1.7;
  • 441 sono i posti disponibili per i 54 progetti afferenti a programmi di Servizio civile ambientale da realizzarsi in Italia;
  • 12 sono i posti disponibili per i 2 progetti autofinanziati dal Comune di Latina servizio Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili da realizzarsi in Italia.

Anche quest’anno, ogni singolo progetto è parte di un più ampio programma di intervento che risponde ad uno o più obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e riguarda uno specifico ambito di azione individuato tra quelli indicati nel Piano triennale 2020-2022 per la programmazione del servizio civile universale. I programmi d’intervento sono, in totale, 111.

In tutti i casi, i progetti avranno durata compresa tra 8 e 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali oppure con un monte ore annuo che va dalle 1.145 ore dei progetti di 12 mesi alle 765 ore per i progetti di 8 mesi.

Alcuni progetti hanno una riserva di posti dedicati ai giovani con minori opportunità, in particolare riferiti ai soggetti con disabilità, bassa scolarizzazione, difficoltà economiche, care leavers e giovani con temporanea fragilità personale e sociale. Altri, prevedono un periodo di tutoraggio o un periodo da uno a tre mesi. 

Chi può partecipare al servizio civile? 

L'avviso è aperto ai giovani in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, ovvero di uno degli altri Stati membri dell’Unione europea, ovvero di un Paese extra UE purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  • aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Inoltre, nel caso dei progetti che coinvolgono giovani con minori opportunità, per partecipare è necessario possedere - oltre ai tre punti sopra elencati - determinati requisiti indicati sia nelle schede di sintesi delle singole iniziative, sia nella piattaforma per la presentazione delle candidature.

Non possono presentare domanda i giovani che:

  • appartengano ai corpi militari e alle forze di polizia;
  • abbiano interrotto un progetto di servizio civile universale, digitale o finanziato dal PON-IOG "Garanzia Giovani" prima della scadenza prevista ed intendano nuovamente candidarsi ad una delle tipologie di progetti del bando;
  • abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando.

A quanto ammonta il compenso dei volontari? 

Ai volontari spetta un compenso mensile di 444,30 euro. Inoltre, per coloro che risiedono in un Comune diverso da quello di realizzazione del progetto si ha diritto al rimborso delle spese del viaggio di andata per il raggiungimento della sede del progetto - via aereo, treno, pullman, traghetto, purché risulti il mezzo più economico - e di ritorno al luogo di residenza al termine del servizio, che avverrà con le stesse modalità. 

Per gli operatori volontari è prevista un'assicurazione relativa ai rischi connessi allo svolgimento del servizio stipulata dal Dipartimento per le Politiche Giovanili, cui si può aggiungere per alcuni progetti un'assicurazione integrativa attivata dall'ente.

Terminate le attività progettuali, i volontari riceveranno un attestato di espletamento del servizio civile e dall'ente una certificazione di riconoscimento e valorizzazione delle competenze. Solo per il servizio civile digitale, il Dipartimento per le Politiche Giovanili e quello per la trasformazione digitale attiveranno un percorso di certificazione delle competenze digitali per ciascun operatore volontario.

Come si fa domanda per il servizio civile?

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro le ore 14.00 del 30 settembre 2022, esclusivamente attraverso la piattaforma DOL (Domanda On Line), raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo domandaonline.serviziocivile.it.

Ciascun candidato può inviare una sola domanda per un unico progetto di Servizio Civile. E' poi l'Ente che realizza il progetto ad effettuare la selezione e a stilare la graduatoria dei giovani ammessi. 

Consulta la scheda sintentica in banca dati

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.