logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Gara internazionale per la fornitura di beni nel settore energia

Photocredit: David McEachanSi chiudono a fine giugno i termini per partecipare ad una gara internazionale nel settore energetico in Bangladesh, che prevede l’affidamento di un contratto di fornitura di apparecchiature.

Cosa prevede il nuovo Codice appalti 2023?

La Repubblica popolare del Bangladesh ha infatti ricevuto un finanziamento dalla Asian Development Bank (ADB) a copertura del costo di realizzazione del Progetto di espansione della rete di trasmissione di Dhaka e della zona occidentale. Una parte di questo finanziamento sarà utilizzato adesso nell'ambito dei pagamenti previsti dalla procedura di gara pubblicata il 15 maggio sul sito della Banca.  

La gara ADB

Più nello specifico, l’invito a presentare offerte arriva dalla Power Grid Company of Bangladesh Limited (PGCB) e prevede la sigla di un contratto per i servizi di fornitura, installazione, messa in servizio e formazione per droni, sensori, software e accessori associati.

La gara - che sarà condotta in conformità con la procedura di appalto “Single-Stage: Two-Envelope” di ADB - è rivolta alle imprese in possesso di una serie di requisiti tecnico-economici, che le rendono idonee a fornire le merci di un progetto finanziato dall'istituto bancario multilaterale.

In particolare, tra gli altri requisiti richiesti, si segnala quello relativo alla Capacità finanziaria dell’offerente che deve avere un patrimonio netto positivo e un fatturato annuo medio di 1,3 milioni di dollari americani negli ultimi tre anni.

Per quel che concerne invece l’esperienza pregressa, la gara richiede il rispetto di una serie di questioni tra cui:

  • un minimo di quattro anni di esperienza dell'Offerente nell'offrire forniture/servizi simili;.
  • almeno tre contratti (ciascuno del valore di 200mila dollari o superiore) con natura e complessità simili a quelli richiesti dalla gara di ADB;
  • almeno un’esperienza di progetto con una società di servizi elettrici con natura e complessità simili a quelli attuali;
  • almeno un’esperienza di fornitura al di fuori del paese dell'offerente o in Bangladesh con natura e complessità simili a quelli previsti dalla gara.

Infine, per quanto riguarda l’esperienza tecnica, l'Offerente deve dimostrare che il produttore degli articoli offerti (sensore Drone e Lidar) disponga di almeno cinque anni di esperienza nella produzione di sensori Drone/Lidar e possieda almeno tre esperienze di fornitura di droni con società di servizi elettrici.

Per avere maggiori informazioni, le imprese interessate alla procedura possono acquistare i documenti di gara completi dalla PGCB.

La deadline per l’invio delle offerte è fissata per il 26 giugno 2023, lo stesso giorno in cui saranno anche aperte le buste con le offerte alla presenza dei rappresentanti delle aziende che decideranno di presenziare. Su questo punto si segnala che saranno aperta prima le offerte tecniche e poi quelle economiche.

Consulta i documenti di gara disponibili

Photocredit: David McEachan

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.