logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

MEF: cofinanziamenti statali del Fondo ex L. 183/1987 per il POR 2000-2006 Abruzzo

Terremoto Abruzzo, aprile 2009 - immagine di enpasedecentralePubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto 21 maggio 2010 con il Ministero delle Finanze ha stabilito la quota di cofinanziamento nazionale a carico del Fondo di rotazione ex lege n. 183/1987 per la Regione Abruzzo, relativo all'annualità 2006 del POR obiettivo 3, programmazione 2000-2006.

In particolare il Fondo di rotazione assume a proprio carico, quale quota del cofinanziamento nazionale di competenza della suddetta Regione, l'importo di euro 2.635.864.

Il decreto del MEF in esame attua la delibera CIPE n. 123 del 17 dicembre 2009 la quale, al fine di sostenere l'economia del territorio regionale gravemente colpita dagli eventi sismici del mese di aprile 2009, prevede che il Fondo di rotazione medesimo assuma a proprio carico quota parte del cofinanziamento regionale dell'annualità 2006.

GURI n. 161 del 13 luglio 2010

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE
DECRETO 21 maggio 2010

Attuazione della  delibera  CIPE  n.  123/2009  di  integrazione  del
cofinanziamento statale a carico del Fondo di rotazione in favore del
POR obiettivo 3 della regione Abruzzo. Programmazione 2000-2006,
annualita' 2006. (Decreto n. 15/2010) (10A08508)

 


L'ISPETTORE GENERALE CAPO
per i rapporti finanziari con l'unione europea

Vista la legge 16 aprile 1987, n. 183, concernente il coordinamento
delle politiche riguardanti l'appartenenza dell'Italia alle Comunita'
europee e l'adeguamento dell'ordinamento interno agli atti normativi
comunitari;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 dicembre 1988,
n. 568 e successive modificazioni ed integrazioni, recante il
regolamento sulla organizzazione e sulle procedure amministrative del
Fondo di rotazione per l'attuazione delle politiche comunitarie, di
cui all'art. 5 della predetta legge n. 183/1987;
Vista la legge 6 febbraio 1996, n. 52, art. 56, concernente
disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti
dall'appartenenza dell'Italia alle Comunita' europee (legge
comunitaria 1994);
Vista la legge 17 maggio 1999, n. 144, che, all'art. 3, ha previsto
il trasferimento dei compiti di gestione tecnica e finanziaria, gia'
attribuiti al CIPE, alle Amministrazioni competenti per materia;
Vista la delibera CIPE n. 141 del 6 agosto 1999, concernente il
riordino delle competenze del CIPE, che trasferisce al Ministero del
tesoro, del bilancio e della programmazione economica la
determinazione, d'intesa con le Amministrazioni competenti, della
quota nazionale pubblica dei programmi, progetti ed altre iniziative
cofinanziate dall'Unione europea,
Vista la delibera CIPE n. 174 del 5 novembre 1999, concernente
l'approvazione del quadro finanziario programmatico relativo al Piano
Nazionale dell'obiettivo 3 - Fondo sociale europeo, periodo 2000-2006
la quale prevede, tra l'altro, che per quanto attiene ai Programmi
operativi regionali, la copertura della quota nazionale pubblica di
cofinanziamento sia assicurata per l'80 per cento a carico del Fondo
di rotazione di cui alla legge n. 183/1987, mentre per il restante 20
per cento sia posta a carico delle disponibilita' finanziarie delle
Regioni;
Vista la delibera CIPE n. 94 del 4 agosto 2000, relativa al
cofinanziamento del Quadro comunitario di sostegno (QCS) obiettivo 3
- periodo 2000-2006, Fondo sociale europeo;
Vista la decisione della Commissione delle Comunita' europee
C(2004) 1966 del 25 maggio 2004, concernente la riprogrammazione
2000/2003 del Programma operativo regionale (POR) della regione
Abruzzo obiettivo 3, periodo di programmazione 2000-2006;
Visto il proprio decreto n. 18 del 31 luglio 2007, concernente il
cofinanziamento statale a carico del Fondo di rotazione ex lege n.
183/1987 dei Programmi operativi inseriti nel QCS, obiettivo 3,
periodo 2000-2006, che per l'annualita' 2006 assegna alla regione
Abruzzo l'importo di 14.064.825 euro;
Vista la delibera CIPE n. 123 del 17 dicembre 2009, concernente
l'integrazione del cofinanziamento statale, ai sensi della legge 16
aprile 1987, n. 183, in favore del POR obiettivo 3 della Regione
Abruzzo, programmazione 2000-2006, la quale, al fine di sostenere
l'economia del territorio regionale gravemente colpita dagli eventi
sismici del mese di aprile 2009, prevede che il Fondo di rotazione
medesimo assuma a proprio carico quota parte del cofinanziamento
regionale dell'annualita' 2006;

Decreta:

1. Il Fondo di rotazione ex lege n. 183/1987 assume a proprio
carico, per le motivazioni richiamate in premessa, l'importo di euro
2.635.864 quale quota del cofinanziamento nazionale di competenza
della regione Abruzzo relativo all'annualita' 2006 del POR obiettivo
3, programmazione 2000-2006.
2. Il Fondo di rotazione e' autorizzato ad erogare il suddetto
importo secondo la normativa vigente.
3. Il presente decreto viene trasmesso alla Corte dei conti per la
registrazione successivamente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.

Roma, 21 maggio 2010

L'Ispettore generale Capo: Amadori

Legge 16 Aprile 1987, n. 183 - Coordinamento delle politiche riguardanti l'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee ed adeguamento dello ordinamento interno agli atti normativi comunitari.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.