logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Pubblicato il primo bando del Programma Operativo Italia-Francia Marittimo

 
Pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione Toscana il primo bando per la presentazione di progetti nell'ambito del Programma operativo di cooperazione transfrontaliera tra Italia e Francia "Marittimo". Il contributo Fesr disponibile per il bando è di 23,8 milioni di euro, ripartito tra i quattro Assi del Programma; ad esso si aggiungerà la quota di cofinanziamento nazionale assicurata dal Ministero dello Sviluppo economico attraverso il Fondo di rotazione.

Il Programma prevede la possibilità di finanziamento per:

  • iniziative di cooperazione di grande dimensione e finalizzate a contribuire in modo significativo al raggiungimento di obiettivi del Programma Operativo (PO) (progetti strategici);
  • iniziative di cooperazione di limitata dimensione e finalizzate a sviluppare in forma di progetto pilota nuove aree e nuove potenzialità della cooperazione transfrontaliera (progetti semplici).

Conformemente alla decisione del Comitato di Sorveglianza del PO, del 5 febbraio 2008, il presente bando è dedicato esclusivamente alla presentazione di candidature per Progetti Semplici secondo la definizione contenuta nel PO, nella Guida per l’attuazione e nel Manuale per l’Utente. In questo primo bando, tali progetti non potranno prevedere l’erogazione di contributi in regime de minimis
né in regime di aiuto.

I progetti semplici sono azioni bilaterali e/o plurilaterali promosse dai soggetti dell'area di cooperazione, finalizzati ad introdurre metodi e strumenti innovativi e a favorire la sperimentazione e la partecipazione sui temi di cooperazione attraverso iniziative pilota o finalizzate a realizzare obiettivi di portata limitata.

Al bando possono partecipare i soggetti pubblici con sede legale o operativa nell'area di cooperazione, che comprende, oltre la Sardegna, la Corsica, la Liguria e le province toscane di Grosseto, Livorno, Pisa, Lucca e Massa Carrara.

(Fonte: BUR Regione Toscana)

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.