logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

I nuovi partenariati europei in Horizon Europe: 20 miliardi per le transizioni green e digital

 

Partnership Horizon Europe - Foto di Diva Plavalaguna da PexelsSalute, digitale, bioeconomia, idrogeno e trasporti. Ma anche intelligenza artificiale e batterie. Sono alcuni dei temi al centro dei partenariati lanciati finora nell’ambito di Horizon Europe. Obiettivo: mobilitare investimenti pubblici e privati per accelerare la transizione verde e digitale e migliorare la resilienza e la competitività dell'industria europea. 

Horizon Europe: come trovare i fondi europei per il tuo progetto

Nell’ambito di Horizon Europe, il programma che dal 2021 al 2027 mobiliterà i fondi europei per ricerca e innovazione, la Commissione ha proposto a febbraio di istituire 10 nuovi partenariati mettendo a disposizione 10 miliardi di euro. A giugno se ne sono aggiunti altri 11, per cui sono previsti 8 miliardi di fondi UE.

Un budget che va considerato come una base di partenza: i partner - Stati membri, industria e non solo - metteranno a disposizione almeno un importo equivalente in investimenti. Secondo le previsioni, questi contributi mobiliteranno  ulteriori investimenti a sostegno delle transizioni green e digital creando effetti positivi a lungo termine sull'occupazione, sull'ambiente e sulla società.

European Partnerships in Horizon Europe:

Partnership in Horizon Europe: cosa sono, come funzionano

I partenariati europei riuniscono la Commissione europea e partner pubblici e/o privati per affrontare alcune delle sfide più urgenti attraverso iniziative concertate di ricerca e innovazione. Sono uno strumento chiave di attuazione di Horizon Europe e mettendo insieme pubblico e privato aiutano ad evitare la duplicazione degli investimenti e contribuiscono a ridurre la frammentazione del panorama R&I.

Nell'ambito di Horizon Europe esistono 3 tipologie di partenariati:

  • Co-programmed European Partnerships: partenariati tra la Commissione e partner privati e/o pubblici basati su protocolli d'intesa e/o accordi contrattuali;
  • Partenariati europei cofinanziati, che coinvolgono i paesi dell'UE, finanziatori della ricerca e altre autorità pubbliche; 
  • Partenariati europei istituzionalizzati, tra l'Unione, gli Stati UE e/o l'industria.

I partenariati nell’ambito di Horizon Europe

I partenariati sono aperti a un'ampia gamma di partner pubblici e privati, quali l'industria, le università, le organizzazioni di ricerca, gli organismi investiti di attribuzioni di servizio pubblico a livello locale, regionale, nazionale o internazionale e le organizzazioni della società civile, comprese le fondazioni e le ONG.

Sinergie tra fondi strutturali e Horizon Europe: cosa sono e come funzionano 

Le partnership lanciate  dalla Commissione - alcune delle quali si basano su imprese comuni esistenti - riguardano alcuni settori chiave dell’industria europea. 

Salute

Global Health EDCTP3 ed Innovative Health Initiative sono i due partenariati relativi a un ambito determinante per la ripresa nel corso della pandemia. 

Global Health EDCTP3 fornirà nuove soluzioni per ridurre l'incidenza delle malattie infettive nell'Africa subsahariana e rafforzerà le capacità di ricerca per prepararsi e reagire alle malattie infettive riemergenti nell'Africa subsahariana e in tutto il mondo. 

Entro il 2030 si mira a sviluppare e applicare almeno due nuove tecnologie per combattere  le malattie infettive e sostenere almeno 100 istituti di ricerca in 30 paesi per sviluppare ulteriori tecnologie sanitarie contro le epidemie riemergenti.

L’Iniziativa innovativa per la salute - Innovative Health Initiative - contribuirà a creare un ecosistema di ricerca e innovazione in campo sanitario a livello europeo capace di agevolare la trasformazione delle conoscenze scientifiche in innovazioni tangibili. Comprenderà la prevenzione, la diagnostica, il trattamento e la gestione delle malattie. 

Torna all'indice

Digitale

Key Digital Technologies è il nome del partenariato dedicato, appunto, alle tecnologie digitali fondamentali, che comprendono: i componenti elettronici, la loro progettazione, fabbricazione e integrazione nei sistemi e il software che ne definisce il funzionamento. L'obiettivo generale di questo partenariato è quello di sostenere la trasformazione digitale in tutti i settori economici e sociali e il Green Deal europeo, nonché di promuovere la ricerca e l'innovazione nel campo dei processori di prossima generazione. 

Insieme alla dichiarazione su un'iniziativa europea in materia di processori e tecnologie a semiconduttori firmata da 20 Stati membri, a una futura alleanza per la microelettronica e a un eventuale nuovo e importante progetto di comune interesse europeo attualmente in discussione  per sostenere innovazioni pionieristiche, questo nuovo partenariato contribuirà a rafforzare la competitività e la sovranità tecnologica dell'Europa.

Bioeconomia

Circular Bio-based Europe è il partenariato dedicato alla bioeconomia circolare, il cui obiettivo è contribuire in modo significativo al conseguimento degli obiettivi climatici per il 2030 preparando la strada alla neutralità climatica entro il 2050 e, in linea con il Green Deal, aumentare la sostenibilità e la circolarità dei sistemi di produzione e consumo. 

Il partenariato mira a sviluppare ed espandere l'approvvigionamento sostenibile e la conversione della biomassa in bioprodotti, nonché a sostenere la diffusione della bio innovazione a livello regionale con la partecipazione attiva degli operatori locali e al fine di rilanciare le regioni rurali, costiere e periferiche. 

Torna all'indice

Idrogeno pulito

Il partenariato Clean Hydrogen accelererà lo sviluppo e l'attuazione di una catena del valore europea per le tecnologie basate sull'idrogeno pulito, contribuendo a sistemi energetici sostenibili, decarbonizzati e pienamente integrati. 

Si inquadra nella strategia europea per l'idrogeno e sarà imperniato sulla produzione, sulla distribuzione e sullo stoccaggio  di idrogeno pulito e sull'approvvigionamento dei settori difficili da decarbonizzare, quali le industrie pesanti e le applicazioni per i trasporti pesanti.

Trasporti

La partnership Clean Aviation mira a portare l'aviazione verso la neutralità climatica, accelerando lo sviluppo e l'utilizzo di soluzioni di ricerca e innovazione rivoluzionarie. È volta a sviluppare la prossima generazione di aeromobili a basse emissioni di carbonio ultra efficienti, con fonti di energia, motori e sistemi nuovi,  migliorando la competitività e l'occupazione nel settore dell'aviazione, che saranno fattori particolarmente importanti per la ripresa.

Ferrovie europee - Europe's Rail: il partenariato accelererà lo sviluppo e la diffusione di tecnologie innovative, in particolare quelle digitali e automatizzate, in modo da realizzare una trasformazione profonda del sistema ferroviario e conseguire  gli obiettivi del Green Deal europeo. Aumentando la competitività, sosterrà anche la leadership tecnologica europea nel settore ferroviario.

Single European Sky ATM Research 3 è invece dedicato alla ricerca sulla gestione del traffico aereo. L'iniziativa mira ad accelerare la trasformazione tecnologica della gestione del traffico aereo in Europa, allineandola all'era digitale, a rendere lo spazio aereo europeo il più  efficiente ed ecologico al mondo per il volo e a sostenere la competitività e la ripresa del settore dell'aviazione europeo a seguito della crisi del coronavirus.

A questi si aggiungono: European Partnership for Zero Emission Waterborne Transport, il partenariato per trasformare il trasporto marittimo e per vie navigabili interne così da eliminare tutte  le emissioni ambientali nocive (compresi i gas a effetto serra e gli inquinanti atmosferici e idrici) ricorrendo a tecnologie e interventi innovativi.

Connected, Cooperative and Automated Mobility è  il partenariato per accelerare l'attuazione di tecnologie e servizi di mobilità innovativi, connessi, cooperativi e automatizzati.

Mira ad accelerare lo sviluppo di trasporti a zero emissioni con un approccio sistemico che sostiene un trasporto stradale pulito e a impatto climatico zero la European Partnership towards Zero-emission Road Transport (2Zero)

Torna all'indice

Reti e servizi smart

Smart Networks and Services sosterrà la sovranità tecnologica per le reti e i servizi intelligenti in linea con la nuova strategia industriale per l'Europa, la nuova strategia dell'Unione europea per la cybersicurezza e il pacchetto di strumenti per il 5G. Esso mira a contribuire a risolvere le sfide sociali e a consentire le transizioni digitale e verde, nonché a sostenere le tecnologie che contribuiranno alla ripresa economica.  Inoltre consentirà agli operatori europei di sviluppare le capacità tecnologiche per i sistemi 6G come base per i futuri servizi digitali del 2030. 

Metrologia

Metrology: il partenariato mira ad accelerare il ruolo guida dell'Europa a livello mondiale nella ricerca metrologica, istituendo reti metrologiche europee autosufficienti volte a sostenere e stimolare nuovi prodotti innovativi, a rispondere alle sfide della società e a consentire un'elaborazione e un'attuazione efficaci della regolamentazione e delle norme alla base delle politiche pubbliche.

Torna all'indice

Cloud, Intelligenza Artificiale, dati, robotica e Fotonica 

Innovazione e Digital Transformation sono le parole chiave dei partenariati dedicati a cloud, AI, dati e robotica. Il primo, European Open Science Cloud, mira a creare e consolidare entro il 2030 un ambiente virtuale aperto e affidabile  per consentire ai circa 2 milioni di ricercatori europei di archiviare, condividere e riutilizzare i dati della ricerca al di là delle frontiere e delle discipline.

Il Partenariato europeo per l'intelligenza artificiale, i dati e la robotica  - European Partnership for Artificial Intelligence, Data and Robotics - punta sull'innovazione, l'accettazione e l'uso di queste tecnologie a beneficio dei cittadini e delle imprese.

Alle innovazioni fotoniche è dedicata invece la European Partnership for Photonics (light-based technologies).

Acciaio pulito 

Nasce per sostenere il ruolo guida dell'UE nella trasformazione dell'industria siderurgica in un'industria a  zero emissioni di carbonio il partenariato Clean Steel – Low Carbon Steelmaking, che intende fungere da catalizzatore per altri settori strategici.

Made in Europe

La partnership Made in Europe sarà la forza trainante per affermare il ruolo guida dell'Europa nella produzione sostenibile, applicando i principi dell'economia circolare (zero rifiuti, ecc.), della trasformazione digitale e della produzione a impatto climatico zero. 

Torna all'indice

Processes4Planet

I partenariato Processes4Planet punta a trasformare le industrie europee affinchè svolgano un ruolo guida a livello mondiale per conseguire l'obiettivo della neutralità climatica entro il 2050, con una forte attenzione alle tecnologie  a basse emissioni di carbonio, alla circolarità, ad es. mediante la creazione di strutture per la circolarità (Circularity Hubs), e alla competitività.

Edilizia sostenibile

Built4People è il partenariato europeo per un ambiente costruito sostenibile incentrato sulle persone, che fa leva sulla visione di ambienti costruiti che siano di alta qualità,  a basse emissioni di carbonio, ed efficienti sotto il profilo energetico e delle risorse, quali edifici, infrastrutture e molto altro ancora.

Batterie

Il Partenariato europeo per le batterie - European Partnership for Batteries intende creare una catena del valore europea competitiva per le batterie industriali. Mira a sostenere lo sviluppo di un ecosistema europeo di ricerca e innovazione per le batterie che sia di livello mondiale, promuovendo la leadership industriale dell'Europa nella progettazione e produzione di batterie per applicazioni fisse e mobili di prossima generazione.

Torna all'indice

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.