logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Le novità sul Single Market Emergency Instrument

 

Photocredit: Diva Plavalaguna da PexelsL’UE ha lanciato una consultazione pubblica per mettere a punto lo Strumento di emergenza per il mercato unico, una misura prevista dalla nuova Strategia industriale europea che mira a rendere più resiliente il mercato UE davanti alla crisi transnazionali.

Cosa finanzia il programma europeo Single Market 2021-2027?

Come spiegato dal commissario europeo Thierry Breton, “la pandemia di Covid-19 e, più recentemente, l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia hanno messo in luce una serie di sfide per il mercato unico e la resilienza delle nostre catene di approvvigionamento in tempi di crisi”. 

Per questo, ha sottolineato Breton, “è tempo di fare una riflessione strutturale, senza ingenuità e senza tabù, su come essere meglio preparati ad anticipare e reagire alla prossima crisi che, qualunque sia la sua natura, può causare forti shock alla domanda o all'offerta, colpendo le nostre industrie e frammentando il nostro mercato unico”. A tal fine, ha quindi aggiunto il commissario UE, “stiamo esaminando attentamente le misure che i nostri partner internazionali hanno già messo in atto per diventare più reattivi e più forti nella difesa dei loro interessi".

La consultazione pubblica sul Single Market Emergency Instrument (SMEI)

L’analisi delle migliori prassi internazionali da sola, però, non basta a mettere a punto uno Strumento davvero in linea con le necessità europee e, pertanto, davvero funzionante. 

Per questo, come avvenuto in passato per altre misure, anche stavolta la Commissione ha deciso di preparare il varo dello Strumento con una consultazione pubblica e con una raccolta di dati, entrambe aperte a tutti gli stakeholder interessati. 

L'obiettivo della consultazione è infatti quello di raccogliere contributi su eventuali problemi riscontrati sul mercato unico in relazione alle crisi, e sulle potenziali soluzioni. I dati saranno utilizzati durante l'esecuzione di una valutazione d'impatto e serviranno a elaborare la futura proposta legislativa relativa allo Strumento.

Le parti interessate possono rispondere alla call for evidence e alla consultazione pubblica lanciate dalla Commissione UE entro il prossimo 11 maggio.

Cos’è lo Strumento di emergenza per il mercato unico?

Come già accennato, lo SMEI fa parte della nuova Strategia industriale europea, lanciata l’anno scorso con l'obiettivo di rendere il mercato unico più resiliente davanti a crisi di varia natura (sanitarie, ambientali, umane, etc).

Una volta istituito, infatti, lo SMEI dovrebbe diventare una soluzione strutturale per assicurare la libera circolazione delle persone, delle merci e dei servizi anche durante le crisi: 

  • Fornendo adeguati meccanismi di coordinamento e comunicazione tra le istituzioni dell'UE, gli Stati membri e le parti interessate;
  • Assicurando i mezzi per garantire la resilienza del mercato unico, compresa la disponibilità di prodotti e servizi rilevanti per un determinato tipo di crisi.

In tal modo Bruxelles mira a mettere in piedi un meccanismo di emergenza capace di sopperire rapidamente alla carenza di prodotti critici, anche rafforzando la collaborazione nel settore degli appalti pubblici.

Photocredit: Diva Plavalaguna da Pexels

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.