logo-gruppo-bancario-iccrealogo BCC-credito-cooperativo

Gruppo BEI, record di finanziamenti in Italia nel 2021

 

Gruppo BEI risultati in Italia 2021 - Vice-Presidente BEI, Gelsomina Vigliotti - Foto credit: European Investment BankNel 2021 il Gruppo BEI ha intensificato le proprie attività, fornendo finanziamenti per un totale di 13,5 miliardi di euro nel nostro Paese e contribuendo ad attivare investimenti per oltre 76,3 miliardi di euro, l’equivalente del 4,3% del PIL italiano. 

BEI: usare bene i fondi PNRR per evitare ripresa asimmetrica

Cifre che confermano il rinnovato impegno da parte del Gruppo BEI, costituito da Banca europea per gli investimenti (BEI) e Fondo europeo per gli investimenti (FEI), a sostegno dell’economia italiana durante lo scorso anno.

"Con un totale di 122 operazioni sostenute durante il secondo anno di pandemia, abbiamo supportato sia il settore pubblico che quello privato, promuovendo in particolare lo sviluppo economico delle PMI italiane per salvaguardare e creare nuovi posti di lavoro e fornendo una spinta all'innovazione e alla digitalizzazione, in linea con gli obbiettivi del Green Deal europeo e del PNRR italiano", ha dichiarato la Vice-Presidente BEI, Gelsomina Vigliotti, parlando alla conferenza stampa annuale del Gruppo BEI a Milano.

I finanziamenti BEI in risposta alla pandemia in Italia

L'anno scorso, il Gruppo BEI ha firmato 122 operazioni in Italia per un valore complessivo di 13,5 miliardi di euro, con un aumento del 13,5% rispetto ai risultati del 2020. L’Italia ha beneficiato del 15,6% dell'attività totale del Gruppo nel 2021. Si stima che questa attività contribuirà ad attivare investimenti per oltre 76,3 miliardi di euro nell’economia reale, un incremento del 135% rispetto all’anno precedente, l’equivalente del 4,3% del PIL Italiano.

2021 Gruppo BEI in Italia - Fonte: Gruppo BEI

La pandemia ha continuato ad evidenziare la necessità di sostenere le piccole e medie imprese, che rappresentano una parte sostanziale del tessuto produttivo e dei livelli occupazionali in Italia. Considerando questo contesto, quindi, il Gruppo nel 2021 ha risposto alle esigenze di liquidità di oltre 47mila imprese italiane con 6,86 miliardi di euro, il 51% dell'attività totale nel nostro Paese.

Inoltre, un'importante risposta alla crisi Covid-19 è stata fornita dal Fondo di Garanzia Europeo (FEG), parte integrante del pacchetto di aiuti dell’Unione europea da 540 miliardi di euro concordato nel 2020 per contrastare l'emergenza sanitaria e supportare la ripresa economica. L’Italia è il maggiore beneficiario dei fondi FEG, con 37 operazioni firmate per 3 miliardi di euro. Si prevede che queste operazioni attiveranno investimenti per oltre 36,7 miliardi di euro a beneficio delle imprese colpite dalla pandemia, principalmente PMI.

Dalla sostenibilità ambientale alla trasformazione digitale 

Nel 2021, la BEI - come Banca del clima - ha dedicato il 30% delle proprie risorse in Italia alla lotta contro il cambiamento climatico. Con questi fondi, il Gruppo contribuisce allo sviluppo di energie rinnovabili, alla modernizzazione delle reti elettriche, all'efficienza energetica degli edifici, alla costruzione di impianti di riciclaggio e allo sviluppo della mobilità sostenibile. 

La stessa istituzione ha continuato a promuovere l'innovazione e la trasformazione digitale come pilastri fondamentali per la competitività e il futuro delle imprese italiane. I finanziamenti per l'innovazione, la digitalizzazione e lo sviluppo umano, settori fondamentali per promuovere la transizione digitale ed ecologica, hanno raggiunto il volume di 3,062 miliardi di euro nel 2021 in Italia.

L'azione globale del Gruppo BEI nel 2021

Per il secondo anno consecutivo, il Gruppo BEI ha dedicato la maggior parte delle sue risorse alla lotta contro la crisi Covid-19, mantenendo, e addirittura aumentando, i finanziamenti per i progetti verdi. Il Gruppo ha lavorato con i suoi partner in Europa e nel mondo per raggiungere un volume complessivo di finanziamenti di 95 miliardi di euro, con un aumento del 23% rispetto al 2020 (77 miliardi di euro). La Banca europea per gli investimenti ha finanziato progetti per più di 65 miliardi di euro in prestiti, mentre il Fondo europeo per gli investimenti ha fornito oltre 30 miliardi di euro in garanzie e partecipazioni.

I finanziamenti hanno raggiunto il livello più alto nei 63 anni di storia della BEI grazie al Fondo europeo di garanzia (FEG), istituito alla fine del 2020 dal gruppo BEI e da 22 Stati membri. Da dicembre 2020, il Gruppo BEI ha approvato 23,2 miliardi di euro di finanziamenti nell’ambito del FEG, ovvero 401 singole operazioni in tutti i 22 Paesi partecipanti. Si stima che queste operazioni attiveranno investimenti per 174,4 miliardi di euro.

Allo stesso tempo, la BEI ha aumentato la quota di investimenti destinati a progetti che contribuiscano all’azione per il clima e alla sostenibilità ambientale, che rappresentano il 43% degli investimenti nel 2021 (40% nel 2020), nonostante la crisi del Covid-19, avvicinando la BEI al suo obiettivo del 50%.  

Al di fuori dell'Unione europea, il Gruppo BEI ha erogato finanziamenti pari a 8,1 miliardi di euro nel 2021. La banca dell'UE opera in oltre 160 paesi del mondo ed è un partner essenziale del Team Europe, contribuendo anche all'iniziativa COVAX per fornire vaccini ai Paesi in via di sviluppo. In linea con la riforma complessiva della presenza e delle iniziative dell'UE nel mondo, la BEI ha deciso di riorganizzare le proprie attività al di fuori dell'Unione e di istituire un ramo operativo dedicato ai partenariati internazionali e al finanziamento dello sviluppo, denominato "EIB Global". Esso riunirà tutte le risorse e le competenze della BEI al di fuori dell'UE in un'unica struttura, in grado di dare un contributo deciso e mirato ai progetti e alle iniziative di Team Europe.

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.